Imola. Dopo le due chiusure effettuate nelle scorse settimane ad altrettanti pubblici esercizi, nei giorni scorsi la Polizia Locale ha decretato la sospensione dell’attività per 5 giorni per un altro bar, per violazione delle norme per il contrasto alla diffusione della pandemia.

Nel caso specifico, la pattuglia della Polizia locale, giunta sul posto a seguito di alcune segnalazioni di cittadini, ha verificato che davanti al bar in questione stazionavano 8 persone che bevevano. Alla vista della pattuglia, le persone sono scappate. Gli agenti hanno verificato che i presenti non solo sostavano a bere davanti al bar, creando anche assembramento, ma utilizzavano bicchieri di vetro e non di carta o plastica comunemente previsti per l’asporto. Immediata la sanzione di 400 euro al proprietario del locale e, dal momento che si trattava di una situazione recidiva, la Polizia locale ha decretato anche l’immediata sospensione dell’attività per 5 giorni.

Durante i controlli, gli agenti di Polizia locale hanno poi fatto intervenire il personale dell’Ausl competente in materia di pubblici esercizi, per verificare la documentazione di carattere igienico-sanitario, accertando altre violazioni che sono in corso di completa definizione.

L’importanza delle segnalazioni da parte dei cittadini – Quello in questione è solo uno dei tanti interventi effettuati ogni giorno dalla Polizia Locale, nel quadro dei controlli per il rispetto delle normative in vigore contro la diffusione del Covid. A questo proposito, va ricordato che dagli inizi di marzo, oltre ad entrare in azione nell’ambito del rafforzamento dell’attività di vigilanza del territorio messo in atto con il passaggio alla zona arancione ‘rafforzata’ e poi a quella rossa, la Polizia locale è intervenuta numerose volte anche su segnalazione diretta dei cittadini.

“Sono tante le chiamate che riceviamo quotidianamente da parte di cittadini che ci segnalano situazioni fuori dalle regole, dagli assembramenti in varie parti della città a chi gioca a basket o calcio nei campetti. Rivolgiamo il nostro ringraziamento ai cittadini che segnalano le situazioni anomale e invitiamo tutti a continuare a segnalare comportamenti che violano le disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Covid. In questa battaglia, siamo chiamati tutti a fare la nostra parte, cominciando proprio dal rispetto delle regole”, sottolinea Daniele Brighi, comandante della Polizia Locale.