Faenza. A 700 anni dalla morte di Dante, diverse sono le iniziative (da qui fino all’autunno) e gli eventi che si susseguiranno per celebrare il Sommo Poeta. Mentre nel salone delle Bandiere della residenza municipale prosegue la mostra fotografica di Giampiero Corelli “La linea della poesia” e sul canale YouTube della Biblioteca manfrediana si possono trovare video-letture della Divina Commedia, dal 20 marzo si preparano cinque giorni di intensi appuntamenti che, data la situazione pandemica, si svolgeranno in modalità on line.

In particolare, la Casa-Museo di Raffaele Bendandi (via Manara 17 – Faenza) ospiterà ‘la mostra “La Divina Commedia, Dante e la scienza” fino all’1 aprile. Dal 3 al 25 aprile, l’esposizione – che propone il tema della scienza nelle opere di Dante – vede in mostra opere di Pietro Lenzini, di Gian Franco Morini detto “Il Moro”, di Davide Caprili, Roberto Gianinetti e Carlo Cappelli, si sposterà nella sede centrale della Bcc di Piazza della Libertà 4; l’inaugurazione si terrà on line, sabato 20 marzo alle 18, giorno in cui verrà postato un video sui canali social e sul sito web dell’associazione “La Bendandiana”.

Sempre sabato 20 marzo (alle 20.30) il giornalista Claudio Ossani e la medievalista Martina Fabbri Nuccitelli, modereranno l’incontro in streaming (sulla pagina Facebook del Rione Rosso): ‘”a San Nevolone a Dante Alighieri, otto secoli di storia e di cammini”; interverranno inoltre lo storico Mattia Randi ed alcuni esponenti dell’associazione “Il cammino di Dante”.

Da domenica 21 fino a martedì 23 marzo, in occasione della “Giornata mondiale della poesia”, l’associazione ‘Independent Poetry’ proporrà “Tre minuti per Dante”, ciclo di video-letture online (pubblicate sulla pagina Facebook e canale YouTube dell’associazione, ogni giorno alle ore 15, alle 18 e alle 21) dove nove autori contemporanei (tra cui Ilaria Boffa, Martina Campi e Gianfranco Lauretano) invitati a scegliere alcuni versi della Commedia, li ricollegheranno alla propria produzione poetica. Tre autori si confrontano con l’Inferno, tre con il Purgatorio e tre con il Paradiso, sul tema “La poesia di Dante e il senso del suo messaggio a settecento anni dalla morte. Dante come maestro contemporaneo: cosa nasce dall’incontro fra i poeti di oggi e la Commedia?”.

Il 24 marzo verrà trasmessa la conferenza digitale “Quando in Faenza”, evento curato dall’associazione “Fatti d’arte” e patrocinato dal Comitato nazionale “Dante700-Mibact”. Primo appuntamento (alle ore 18.30): “Dante e i Faentini”, a cura di Stefano Drei e Francesco Sanchini, un’occasione per rivivere le tracce che la nostra città ha lasciato nella vita e nell’opera del Poeta. Seconda conferenza on line il 7 aprile.

Il 25 marzo è il “Dantedì”, la Giornata nazionale dedicata a Dante. Tante le iniziative che anche Faenza riserva al Sommo. Sui canali social e You Tube della Biblioteca manfrediana, verrà inaugurata virtualmente “Omaggio a Dante”, esposizione virtuale nella sala del Settecento di edizioni dantesche e di materiale documentario. Faranno parte del percorso espositivo un incunabolo del 1477 stampato a Venezia, cinque edizioni del XVI secolo, fra le quali una stampata da Francesco Marcolini, ricca di un centinaio di xilografie, definite le “prime illustrazioni moderne della Commedia” e alcune edizioni moderne.

Sempre la Manfrediana, in collaborazione con Stefano Drei, avvia l’iniziativa “Una terzina al giorno”, servizio che, tramite WhatsApp, invierà una terzina al giorno della Divina Commedia. Per iscriversi, è necessario inviare un messaggio tramite WhatsApp al numero 333.2314278. Sempre il 25 marzo, “Il dantismo nella poesia italiana contemporanea”: nel sito dell’associazione Independent Poetry verrà pubblicato un contributo critico sul dantismo nella poesia italiana contemporanea, prendendo le mosse da “Tre minuti per Dante”. L’intero progetto confluirà nella pubblicazione di un volume pubblicato dalla casa editrice locale WhiteLine. Sotto il Patrocinio del ‘Comitato nazionale Dante-700-Mibact, l’associazione “Fatti d’Arte”, ha preparato per gli studenti ‘Box dantesche’, scatole contenenti giochi letterari, il ‘Bignami’ della Divina Commedia creato ed editato da Stefano Drei, origami abbinati ai versi più celebri di Inferno, Purgatorio, Paradiso, un fumetto dedicato a “Dante e i faentini” oltre a una lezione digitale con alcuni attori dell’associazione “Fatti d’arte” e Stefano Drei. Anche il “Meeting delle etichette indipendenti” è al lavoro per allestire l’Orchestra giovanile “Suoni & musica per Dante” composta da musicisti under 35 che si renda disponibile a realizzare una pièce musicale che omaggi Dante durante le principali fermate del Treno di Dante. Per informazioni clicca qui >>>>.

Altre iniziative seguiranno nei prossimi mesi. Tutto il programma dettagliato nella pagina internet del Comune di Faenza.

(Annalaura Matatia)