Ancora una giornata nell’Ausl di Imola dove i guariti superano i positivi, 177 contro 35 nuovi casi (Su 400 tamponi molecolari refertati e 49 antigenici rapidi) con un indice di positività leggermente in calo al 7,8% (ieri 7,9%), vengono però segnalati tre decessi: un uomo di Imola di 86 anni, un uomo di Casalfiumanese di 77 anni, ed una donna di Castel San Pietro Terme di 69 anni. In Italia 502 morti, 20.396 positivi e indice in crescita al 5,5% (ieri 8,5%). In regione 2.184 positivi e 47 decessi, indice al 5,5% (ieri 17.9%).

Aggiornamento Italia ore 14 del 16 marzo

A livello nazionale 502 decessi e 20.396 positivi (ieri 15.267) con 369.375 tamponi (ieri 179.015). I decessi da inizio pandemia sono 103.001, i casi complessivi 3.258.770. Dopo una giornata in calo, tornano a crescere gli attuali positivi: 536.115 (in giornata + 5.758). Non si ferma l’aumento sei ricoverati nelle terapie intensive, in giornata il saldo tra ingressi e uscite segnala + 99 (i nuovi ingressi sono ben 319), per un totale di 3.156; ancora in crescita sostenuta i ricoverati con sintomi, 760 in più per un totale di 26.098. I guariti odierni sono 14.1167 per un totale di 2.619.654.

L’Emilia Romagna oggi registra 47 decessi (ieri 61). I positivi sono 2.184 (ieri 2.822), con 41.025 tamponi (ieri 15.767). I guariti sono 1.420, crescono ancora i casi attivi totali: 68.992 (+ 717 rispetto a ieri). Le terapie intensiva segnano un + 5 rispetto a ieri: 378, negli altri reparti Covid i ricoverati sono 3.516 (+ 53).

I positivi in Italia

La Lombardia torna ad essere la regione con il maggior numeri di contagiati: 4.235 (ieri 2.185), seguono Campania 2.656 (1.823), Emilia Romagna 2.184 (ieri 2.822), Piemonte 2.074 (1.742), Veneto 1.901 (841), Lazio 1.497 (1.536), Toscana 1.247 (1.106), Puglia 1.126 (715). Le altre regioni sono sotto i mille contagiati in giornata.

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Anche oggi i guariti superano ampiamente i nuovi positivi. Su 400 tamponi molecolari refertati e 49 antigenici rapidi, sono 177 i guariti e 35 i nuovi casi positivi registrati dall’Ausl di Imola (5 fino ai 14 anni, 3 nelle fascia di età 15-24 anni; 2 nella fascia 25-44 anni; 17 nella fascia 45-64; 8 dai 65 anni in su), di cui 21 asintomatici e 14 sintomatici. 21 positività sono emerse tramite tracciamento; 27 persone erano già isolate e solo 1 riferibile a focolaio già noto. I casi attivi sono 2.319 (come ieri), 10.742 i casi totali da inizio pandemia.

85 i ricoveri internistici (- 2); 8 in ECU, 34 le persone in Terapie Intensive regionali (+ 3), di cui 13 ad Imola (+ 2). 18 i ricoveri di post acuti Covid in OsCo (+ 1).

Le vaccinazioni

Alla data di ieri erano 8.415 le persone vaccinate con almeno 1 dose, di queste 5052 hanno già completato il ciclo vaccinale di due dosi, per un totale di 13468. Sospesi gli appuntamenti prenotati ieri per le giornate del 16-17-18-19 marzo. Da domani le vaccinazioni per gli estremamente vulnerabili. Sono riaperte le prenotazioni per le persone di età compresa tra i 75 ed i 79 anni di età, ossia per i nati 1942, 1943, 1944, 1945, 1946 residenti sul Circondario imolese o con domicilio sanitario, ossia seguiti da un medico di famiglia convenzionato con l’Ausl di Imola.

3.000 le persone che si sono prenotate ieri. Le vaccinazioni temporaneamente sospese riguardano attualmente i prenotati fino a venerdì 19 marzo, che hanno ricevuto un sms o una chiamata dall’Ausl di Imola per comunicare la sospensione e che saranno riprogrammati dall’Azienda entro la prossima settimana.

Da domani le prime vaccinazioni alle persone rientranti nell’elenco degli estremamente vulnerabili, che vengono contattati direttamente dall’Azienda Usl di Imola, a partire dai più anziani.

La situazione epidemiologica della settimana sul territorio Ausl di Imola >>>>

I casi attivi per comuni

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 304.314 casi di positività, 2.184 in più rispetto a ieri, su un totale di 41.025 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,3%.

Il Report settimanale sull’andamento dell’epidemia in Emilia-Romagna >>>>.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su; proseguono le prenotazioni per quelle dagli 80 agli 84 anni. Poi il personale scolastico e universitario e le forze dell’ordine. Inoltre, da ieri, 15 marzo, sono iniziate le prenotazioni per le persone dai 75 ai 79 anni, che, anche dopo lo stop AstraZeneca, proseguiranno oggi e nei giorni a venire. Per tutti coloro che nella giornata di ieri avevano già ottenuto un appuntamento nei prossimi giorni, sarà fissata a breve una nuova data.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 608.826 dosi; sul totale, 199.551 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 903 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 577 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 744 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 43,2 anni.

Sui 903 asintomatici, 464 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 49 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 79 con gli screening sierologici, 8 tramite i test pre-ricovero. Per 303 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 504 nuovi casi e Modena (419); poi Parma (210), Rimini (203), Reggio Emilia e Cesena (198), Ferrara (131), Ravenna (129). Seguono le province di Piacenza (82), Forlì (75) e territorio imolese (35).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 23.868 tamponi molecolari, per un totale di 3.723.069. A questi si aggiungono anche 139 test sierologici e 17.157 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.420 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 224.138.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 68.992 (+717 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 65.098 (+659), il 94,4% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 47 nuovi decessi: 1 a Piacenza (un uomo di 75 anni ); 3 nella provincia di Parma (una donna di 72 anni e due uomini di 43 e 44 anni); 7 nella provincia di Reggio Emilia (tre donna di 78, 83 ,91 anni, e quattro uomini di 77, due di 79, e 91 anni); 4 nella provincia di Modena (tre donne di 73, 80, 82 anni, e un uomo di 81 anni); 17 nella provincia di Bologna (8 donne – rispettivamente di 69, 70, 84, 86, 87, 91, 94, 98 anni- e 9 uomini di 61, 71, due di 77, 83, 84, due di 86 – uno dei quali residente a Imola- e 87 anni); 2 nel ferrarese (una donna di 78 e un uomo di 82 anni);1 in provincia di Ravenna (un uomo di 80 anni); 9 in provincia di Forlì-Cesena (cinque donne di 69, 80, 85, 86 e 92 anni; quattro uomini di 77, 81, 92 e 93 anni); 3 nel riminese (tutte donne, di 82, 84 e 92 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 11.184.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 378 (+5 rispetto a ieri), 3.516 quelli negli altri reparti Covid (+53).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 11 a Piacenza (+1), 22 a Parma (+1), 32 a Reggio Emilia (-1), 76 a Modena (-2), 113 a Bologna (-2), 34 a Imola ( +3), 35 a Ferrara (+3), 19 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (+1), 7 a Cesena (numero invariato rispetto a ieri ) e 23 a Rimini (invariato).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 20.977 a Piacenza (+82 rispetto a ieri, di cui 53 sintomatici), 20.570 a Parma (+210, di 107 cui sintomatici), 37.400 a Reggio Emilia (+198, di cui119 sintomatici), 52.676 a Modena (+419, di cui 273 sintomatici), 65.440 a Bologna (+504, di cui 288 sintomatici), 10.742 casi a Imola (+35, di cui 14 sintomatici), 17.535 a Ferrara (+131, di cui 39 sintomatici), 23.383 a Ravenna (+129, di cui 55 sintomatici), 11.796 a Forlì (+75, di cui 62 sintomatici), 14.825 a Cesena (+198 , di cui 138 sintomatici) e 28.970 a Rimini (+203, di cui 133 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 18 casi, di cui 17 positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare e 1 caso risultato non Covid-19.