Ancora una giornata nell’Ausl di Imola contrassegnata dai decessi, sono due donne imolesi di 75 e 73 anni. I positivi sono 80 (su 537 tamponi molecolari refertati e 489 antigenici rapidi) e superano i guariti: 62. Indice di positività stabile al 7,8%. Ancora tanti decessi in Italia: 431, in crescita contagi: 23.059 ed indice di positività: 6,3% (ieri 5,5%). In regione 2.026 positivi, 52 decessi, indice al 5,4% (ieri 5,5%).

Aggiornamento Italia ore 12 del 17 marzo

A livello nazionale 431 decessi e 23.059 positivi (ieri 20.396) con 369.084 tamponi (ieri 369.375). I decessi da inizio pandemia sono 103.432, i casi complessivi 3.281.810. In aumento gli attuali positivi: 539.008 (in giornata + 2.893). Nelle terapie intensive, in giornata il saldo tra ingressi e uscite segnala + 61 (i nuovi ingressi sono 324), per un totale di 3.217. In crescita i ricoverati con sintomi, 419 in più per un totale di 26.517. I guariti odierni sono 19.716 per un totale di 2.639.370.

L’Emilia Romagna oggi registra 52 decessi (ieri 47). I positivi sono 2.026 (ieri 2.184), con 37.456 tamponi (ieri 41.025). I guariti sono 1.335, crescono i casi attivi totali: 69.615 (+ 639 rispetto a ieri). Le terapie intensiva segnano un + 3 rispetto a ieri: 381, negli altri reparti Covid i ricoverati sono 3.542 (+ 28).

I positivi in Italia

La Lombardia è la regione con il maggior numeri di contagiati: 4.490 (ieri 4.235), seguono Campania 2.665 (2.656), Piemonte 2.374 (2.074), Veneto 2.191 (1.901), Emilia Romagna 2.026 (ieri 2.184), Puglia 1.734 (1.126), Lazio 1.728 (1.497), Toscana 1.275 (1.247), . Le altre regioni sono sotto i mille contagiati in giornata.

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Su 537 tamponi molecolari refertati e 489 antigenici rapidi, sono 80 i nuovi casi positivi registrati dall’Ausl di Imola (19 fino ai 14 anni, 9 nelle fascia di età 15-24 anni; 25 nella fascia 25-44 anni; 17 nella fascia 45-64; 10 dai 65 anni in su), di cui 52 asintomatici e 28 sintomatici. 51 positività sono emerse tramite tracciamento; 51 persone erano già isolate e 9 sono riferibili a focolaio già noto. I guariti sono 62.

I casi attivi sono 2.155 (ieri il dato presentava un refuso ed i casi attivi erano 2.139 e non 2.319), 10.822 i casi totali da inizio pandemia.

89 i ricoveri internistici (+ 4); 8 in ECU, 31 le persone in Terapie Intensive regionali (- 3), di cui 12 ad Imola ( -1). 20 i ricoveri di post acuti Covid in OsCo (+ 2).

Alla data di ieri erano 8.673 le persone vaccinate con almeno 1 dose, di queste 5.170 hanno già completato il ciclo vaccinale di due dosi, per un totale di 13.843.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 306.324 casi di positività, 2.026 in più rispetto a ieri, su un totale di 37.456 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,4%.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su; proseguono le prenotazioni per quelle dagli 80 agli 84 anni. Poi il personale scolastico e universitario e le forze dell’ordine. Inoltre, da ieri, 15 marzo, sono iniziate le prenotazioni per le persone dai 75 ai 79 anni, che, anche dopo lo stop AstraZeneca, proseguiranno oggi e nei giorni a venire. Per tutti coloro che nella giornata di ieri avevano già ottenuto un appuntamento nei prossimi giorni, sarà fissata a breve una nuova data.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 620.611 dosi; sul totale, 206.215 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 960 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 542 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 690 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 44,4 anni.

Sui 960 asintomatici, 544 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 44 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 18 con gli screening sierologici, 12 tramite i test pre-ricovero. Per 342 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 422 nuovi casi, poi Rimini (261), Ravenna (216), Reggio Emilia (215) e Modena (210); quindi Ferrara (173), Cesena (171), Forlì (167). Infine, Imola (80), Parma (79) e Piacenza con 32 casi.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 22.418 tamponi molecolari, per un totale di 3.745.487. A questi si aggiungono anche 156 test sierologici e 15.038 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.335 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 225.473.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 69.615 (+639 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 65.692 (+608), il 94,4 % del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 52 nuovi decessi: 1 a Piacenza (una donna di 83 anni); 6 nella provincia di Parma (una donna di 90 anni e cinque uomini di 77, 79, 86 e due di 92 anni); 7 nella provincia di Reggio Emilia (quattro donne di 77, 86, 91, 96 anni, e tre uomini di 58, 77, 85 anni); 5 nella provincia di Modena (quattro donne – rispettivamente di 72, 84, 90 e 95 anni – e un uomo di 74 anni); 12 nella provincia di Bologna (sei donne, rispettivamente di 73 e 75 anni – entrambe di Imola –, 85, 87, 94, 99 anni, e sei uomini di 54, 74, 86, 88, 90 e 93 anni); 2 nella provincia di Ferrara (entrambe donne, di 82 e 88 anni); 6 in provincia di Ravenna (due donne di 68 e 77 anni; quattro uomini – due di 78 anni, uno di 87 e uno di 92 anni); 12 in provincia di Forlì-Cesena (tre donne di 58, 89 e 93 anni; nove uomini, rispettivamente di 76, 77, 82, 88, 89, 91, 92, 93 e 94 anni); 1 nel riminese (un uomo di 90 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 11.236.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 381 (+3 rispetto a ieri), 3.542 quelli negli altri reparti Covid (+28).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 11 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 24.a Parma (+2), 31 a Reggio Emilia (-1), 80 a Modena (+4), 112 a Bologna (-1), 31 a Imola (-3), 35 a Ferrara (invariato), 19 a Ravenna (invariato), 6 a Forlì (invariato), 8 a Cesena (+1) e 24 a Rimini (+1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 21.009 a Piacenza (+32 rispetto a ieri, di cui 15 sintomatici), 20.649 a Parma (+79, di cui 47 sintomatici), 37.615 a Reggio Emilia (+215, di cui136 sintomatici), 52.886 a Modena (+210, di cui 149 sintomatici), 65.846 a Bologna (+422, di cui 128 sintomatici), 10.822 casi a Imola (+80, di cui 28 sintomatici), 17.708 a Ferrara (+173, di cui 32 sintomatici), 23.599 a Ravenna (+216, di cui 161 sintomatici), 11.963 a Forlì (+167, di cui 132 sintomatici), 14.996 a Cesena (+171, di cui 123 sintomatici) e 29.231 a Rimini (+261, di cui 115 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 16 casi, di cui 15 positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare e 1 caso risultato non Covid-19.