Il 21 marzo, in occasione della giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, il tavolo legalità del Nuovo Circondario Imolese, assieme al presidio di Libera , ha organizzato una lettura virtuale dei nomi delle vittime.

La sindaca di Casalfiumanese Beatrice Poli

“Abbiamo deciso di dare avvio ad una staffetta” –dichiara la sindaca di Casalfiumanese Beatrice Poli coordinatrice del tavolo legalità –. Ad ogni Comune e al presidio di Libera sono stati indicati i nomi delle vittime della mafia da leggere e attraverso questa iniziativa cercheremo di interpretare in chiave virtuale la consueta lettura dei nomi nelle piazze. Il titolo scelto per questa iniziativa è ‘Una Comunità che dà voce alle vittime innocenti delle mafie’. Una piccola azione che però vuole testimoniare la capillarità di questa idea e la voce di tanti a testimoniare la loro presa di posizione a condanna delle mafie. Quest’anno purtroppo non possiamo trovarci tutti insieme in piazza a condividere questo momento ma sono certa che i tanti che hanno prestato la voce al progetto sapranno farci rivivere quell’emozione”.

“L’iniziativa sarà visibile sulle pagine facebook di ogni Comune e, la staffetta completa, sulla pagina facebook del presidio del Circondario Imolese di Libera. Inoltre sul territorio sono state organizzate alcune iniziative virtuali. Imola – il presidio di Libera del Circondario Imolese organizza la presentazione del libro “C’era una volta la ‘ndrangheta –Ricordi e desideri di un uomo che l’ha conosciuta”. La storia dell’imprenditore Tiberio Bentivoglio,proprietario e gestore assieme alla moglie Enza della Sanitaria Sant’Elia di Reggio Calabria che ha avuto il coraggio di dire No al pagamento del pizzo. L’appuntamento è sulla pagina FB di Libera Imola, in diretta dalle 10,30.

Mordano – intervista a Carlo Lucarelli con la collaborazione del gruppo giovanile Flood e del gruppo A.C. parrocchie di Mordano e Bubano . L’intervista è visibile il 21 marzo sul canale youtube sulla pagina facebook del Comune di Mordano.