Faenza. Si è avvalso della facoltà di non rispondere il 54enne Claudio Nanni, l’ex marito di Ilenia Fabbri accusato di essere il mandante del femminicidio dell’ex moglie avvenuto lo scorso 6 febbraio, che da circa tre settimane si trova in carcere.

llenia Fabbri

La posizione dell’ex marito, del resto, è molto difficile e delicata perché lui stesso aveva detto a diverse persone che giudicava assolutamente esagerate le richieste economiche di Ilenia Fabbri che, prima della separazione, lavorava come segretaria nell’autofficina del merito e dopo, dal 2018, era andata a lavorare in una concessionaria di Imola.
Per di più Claudio Nanni ha ammesso davanti agli inquirenti di aver chiesto all’amico Pierluigi Barbieri di spaventare, ma non di uccidere, l’ex moglie che chiedeva circa 100mila euro per il suo lavoro quando erano ancora sposati.

Si tratta di una versione che, per di più, contrasta nettamente con quella del 53enne Pierluigi Barbieri detto “lo Zingaro” sicario reo
confesso della donna il quale aveva già in precedenti occasioni ribadito la confessione piena di aver ucciso Ilenia Fabbri su incarico dell’ex marito che lo avrebbe pagato con circa 20mila euro in contanti e un’auto nuova.

La nuova strategia processuale del Nanni ora è quella di non rispondere.