Con la scomparsa di Antonio Caranti (98 anni, ndr) se ne va una parte importante della storia della nostra città. Ci piace ricordarlo col suo sorriso e la sua fermezza. Quella di un uomo solido che ha attraversato quasi un secolo di vita, dagli anni immediatamente successivi alla Grande Guerra, poi tutto il ‘900, fino al nuovo secolo ed ai giorni nostri.

Antonio Caranti

Solido nei principi e nei valori quanto attento ai cambiamenti ed alle novità. Questo era Caranti. Quando raccontava della ‘sua’ Banda Musicale gli brillavano gli occhi. Ancora di più quando parlava della scuola di formazione musicale che da molti anni la Banda aveva dedicato ai più giovani. Hai portato la Banda Musicale Città di Imola ad essere una grande Filarmonica, apprezzata ovunque, che ha raccolto premi e riconoscimenti in tutta Italia, rendendoci orgogliosi come cittadini imolesi. Numerosi i premi e i riconoscimenti anche dal Comune e dalle varie istituzioni della città.

Lo stemma della Banda Musicale ricalca il gonfalone della Città di Imola e questo fatto ti riempiva di orgoglio, come del resto tutti gli imolesi. Te ne sei andato da presidente in carica della Anbima (Associazione Nazionale delle Bande Italiane Musicali Autonome), un impegno iniziato nel 2007 e durato 14 anni. Per 33 anni, dal 1986 fino al 2019, sei stato presidente della Banda Musicale Città di Imola. A questo incarico ti aveva chiamato l’allora sindaco Bruno Solaroli. Dal 2019, da presidente onorario, avevi lasciato il testimone al colonnello Franco Camaggi, attuale presidente.

Tra i fondatori locali della Democrazia Cristiana, è stato sempre attento alla politica e sempre lo ha fatto con grande equilibrio e stile.

Caro Antonio, ovvero caro ‘Tonino’, come eri per i tuoi amici più cari, questa città ti deve moltissimo. Deve riconoscenza al tuo impegno tenace, all’amore profondo per la musica e per i giovani e soprattutto per questo nostra comunità. Quell’esperienza meravigliosa che ha accolto centinaia di persone, riconosciuta e stimata da tutti i cittadini come è la nostra Banda Musicale Città di Imola, è la dimostrazione più viva che quanto hai seminato è cresciuto nella terra buona e ha portato frutti preziosi e duraturi.

Per questo la tua Città ti sarà sempre profondamente grata e riconoscente.