Ieri all’età di 98 anni ci ha lasciato il Commendatore Antonio Caranti, per oltre 30 anni Presidente della Banda musicale della nostra Città. Ai suoi familiari, a quanti gli hanno voluto bene, al Colonnello Franco Camaggi, che dal 2019 ne ha raccolto il testimone alla guida della Banda, esprimiamo il nostro cordoglio e la nostra vicinanza. Ex partigiano della brigata Sap imolese, dirigente della DC imolese, vicepresidente della Cognetex, vicepresidente provinciale del Coni e attualmente Presidente dell’associazione Nazionale delle Bande italiane autonome.

Ha ricoperto diversi ruoli con grande passione unitamente a quella abilità nelle relazioni personali che gli veniva dalla sua formazione politica che non ha mai rappresentato un limite nel suo rapporto con le Istituzioni locali. Ha dato un impulso decisivo all’attività della Banda musicale della Città di Imola e ha accompagnato con entusiasmo lo sviluppo delle sue attività musicali rivolte ai ragazzi e ai giovani.

Aveva un profondo senso delle Istituzioni ed esigeva la presenza dell’amministrazione comunale a tutte le iniziative della Banda musicale, orgoglioso di quella somiglianza fra lo stemma della Banda musicale e il gonfalone della Città che ne sancisce un legame particolare.

Una presenza e un sostegno che l’Amministrazione comunale non ha mai fatto mancare alla Banda, forse anche per via della sua statura e dell’imponenza fisica che Caranti sapeva mettere in campo! Grazie Tonino per il dono della tua vita e del tuo servizio. Il tuo esempio sia per noi uno stimolo ad impegnarci per il bene e lo sviluppo della nostra Città.

(Roberto Visani, presidente del Consiglio comunale)