Una giornata senza decessi nell’Ausl di Imola. I nuovi casi sono 57 (678 tamponi molecolari refertati e 240 antigenici rapidi) con l’indice di positività al 6,2% (ieri 5,6%). In Italia oggi i decessi sono 417 (ieri 297), 12.916 casi con un calo importante dei tamponi, indice in crescita all’8,24% (ieri 7,2%). In Emilia Romagna 2.011 positivi, 55 decessi, indice all’16,8% (ieri 11,2%, comunque come sempre nei fine settimana i dati non sono indicativi della tendenza generale a causa del minor numero di tamponi fatti).

Aggiornamento Italia ore 12 del 29 marzo

A livello nazionale 417 decessi e 12.916 positivi (ieri 19.611) con 156.692 tamponi (ieri 272.630). I decessi da inizio pandemia sono 108.350, i casi complessivi 3.544.957. In calo gli attuali positivi: 565.993 (nelle 24 ore – 7.242). Ancora segno più per le terapie intensive, il saldo tra ingressi e uscite segna + 42 (i nuovi ingressi sono 192, ieri 217), per un totale di 3.721. Crescono i ricoverati con sintomi, 462 in più per un totale di 29.163. I guariti odierni sono 19.725 per un totale di 2.870.614.

L’Emilia Romagna registra 55 decessi (ieri 31). I positivi sono 2.011 (ieri 2.137), con 11.964 tamponi (ieri 19.056). I guariti sono 805, in crescita i casi attivi totali: 73.890 (+ 1.151 rispetto a ieri). Calano di 3 unità i ricoverati nelle terapie intensiva per un totale di 398, crescono invece i ricoverati negli altri reparti Covid: 3.540 (+ 100).

I positivi in Italia

E’ l’Emilia Romagna la regione con più positivi: 2.011 (ieri 2.137), seguono Lombardia 1.793 (3.520), Piemonte 1.504 (1.543), Lazio 1.403 (1.836), Campania 1.169 (2.095), Toscana 1.021 (1.368). Le altre regioni sono sotto i mille contagiati in giornata. (I dati dei fine settimana sono scarsamente indicativi per il minor numero di tamponi fatti e per le dinamiche con le quali vengono effettuati).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Su 678 tamponi molecolari refertati e 240 antigenici rapidi, sono 57 i nuovi casi positivi registrati dall’Ausl di Imola (7 fino ai 14 anni, 5 nelle fasce di età 15-24 anni; 18 nella fascia 25-44 anni; 17 nella fascia 45-64; 10 dai 65 anni in su), di cui 30 asintomatici e 27 sintomatici. 25 positività sono emerse tramite tracciamento ed 1 con test per categoria, 26 persone erano già isolate ma nessuna coinvolta in un focolaio già noto. Oggi non si registrano decessi.

I guariti sono 157. I casi attivi sono 1.310 (ieri 1.385), i casi totali sono 11.537 da inizio pandemia.

83 i ricoveri Covid internistici (- 2), 8 i ricoveri in ECU (+ 1) e 23 in terapia intensiva (- 1), di cui 9 ad Imola. Stabili i ricoveri post acuti all’OsCo Covid (21).

Alla chiusura di ieri dei centri vaccinali erano 13.063 le persone vaccinate con almeno 1 dose, 6.863 quelle che hanno completato il ciclo vaccinale, 19.486 le vaccinazioni eseguite (+440).

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 333.169 casi di positività, 2.011 in più rispetto a ieri, su un totale di 11.964 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 16,8%, non indicativa dell’andamento generale, poiché il numero di tamponi eseguiti la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 80 in su; proseguono le vaccinazioni anche per il personale scolastico e le forze dell’ordine. Riprese anche le prenotazioni e le somministrazioni vaccinali per le persone dai 75 ai 79 anni, dopo il via libera dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema) sul vaccino AstraZeneca e l’autorizzazione di Aifa.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 825.340 dosi; sul totale, 283.205 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 910 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 711 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 857 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 43,2 anni.

Per quanto riguarda i 910 asintomatici, 524 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 46 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 43 con gli screening sierologici, 13 tramite i test pre-ricovero. Per 284 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 411 nuovi casi, seguita da Modena (312); poi Ferrara (242) e Rimini (214), quindi Parma (165), Reggio Emilia (155), Ravenna (145), Forlì (140), Cesena (120). Infine, Imola (57) e Piacenza (50).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 8.254 tamponi molecolari, per un totale di 3.960.385. A questi si aggiungono anche 3.710 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 805 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 247.487. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 73.890 (+1.151 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 69.952 (+ 1.054), il 94,6% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 55 nuovi decessi: 3 a Piacenza (due donne di 63 e 82 anni e un uomo di 90); 1 a Parma (una donna di 61 anni); 3 a Reggio Emilia (una donna di 84 anni e due uomini di 46 e 78 anni); 5 a Modena (tre donne, di 69, 84 e 96 anni e due uomini, di 70 e 72), 25 a Bologna (11 donne, di71, 75, 80, 83, 84, 90, due di 92, poi 93, 94 e 99 anni; 14 uomini, di 54, 56, 73, 75, 77, 81, tre di 83, 85, 87, 88, 92 e 96 anni), 12 a Ferrara (5 donne di 74, 79, 83, 88 e 93 anni e 7 uomini, di 57, 76, 79, 82, 85, 87 e 91 anni), 4 a Ravenna (tre donne, di cui una di 57 anni e due di 83 e un uomo di 88 anni), 1 a Forlì (una donna di 93 anni) e 1 a Rimini (un uomo di 86 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 11.792.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 398 (- 3 rispetto a ieri), 3.540 quelli negli altri reparti Covid (+100).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 6 a Piacenza (-2 rispetto a ieri), 30 a Parma (invariato), 33 a Reggio Emilia (+1), 75 a Modena (-3), 122 a Bologna (+2), 23 a Imola (-1), 37 a Ferrara (invariato), 21 a Ravenna (+1), 10 a Forlì (-1), 8 a Cesena (invariato) e 33 a Rimini (invariato).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 21.686 a Piacenza (+50 rispetto a ieri, di cui 33 sintomatici), 22.898 a Parma (+165, di cui 82 sintomatici), 40.239 a Reggio Emilia (+155, di cui 67 sintomatici), 57.072 a Modena (+312, di cui 225 sintomatici), 71.966 a Bologna (+411, di cui 192 sintomatici), 11.537 casi a Imola (+57, di cui 27 sintomatici), 19.945 a Ferrara (+242, di cui 81 sintomatici), 26.019 a Ravenna (+145, di cui 77 sintomatici), 13.579 a Forlì (+140, di cui 93 sintomatici), 16.533 a Cesena (+120, di cui 88 sintomatici) e 31.695 a Rimini (+214, di cui 136 sintomatici).