Imola. A Riccione, Martina Carraro, splendido bronzo ai Campionati Mondiali di Gwangju 2019, conquista la sua seconda Olimpiade. Dopo Rio de Janeiro 2016, l’allieva di Cesare Casella andrà anche a Tokyo la prossima estate. La nuotatrice, imolese d’adozione, ha vinto la finale  con il nuovo record italiano nei 100 rana facendo fermare le lancette del cronometro a 1’05”86.

Martina Carraro
(skysport.it)

“A nome mio personale e della città di Imola – dichiara il sindaco Marco Panieri – esprimo complimenti vivissimi alla nuotatrice Martina Carraro che, in occasione degli Assoluti di Riccione, si è imposta nei 100 rana battendo il record italiano e ottenendo la qualificazione per le Olimpiadi. È un risultato che ci riempie di orgoglio. Un riconoscimento doveroso a lei e a tutti gli atleti dell’Imolanuoto che, in questi mesi difficili, hanno continuato ad allenarsi duramente con coraggio e tenacia. Un esempio virtuoso di come si possono superare le difficoltà e guardare a nuovi prestigiosi traguardi”.