L’Ausl di Imola segnala anche oggi il decesso di un uomo di Imola di 96 anni. In calo i casi: 22 con 441 tamponi molecolari e 568 antigenici rapidi) con l’indice di positività in discesa al 2,2% (ieri 5,2%). In Italia i decessi sono 326 (ieri 376), 18.025 i casi ma con un indice in crescita al 7,1% (ieri 5,9%). In Emilia Romagna 1.700 positivi, 35 decessi, indice in crescita all’8,6% (ieri 5,6%).

Aggiornamento Italia ore 12 del 4 aprile

A livello nazionale 326 decessi e 18.025 positivi (ieri 21.261) con 250,933 tamponi (ieri 359.214). I decessi da inizio pandemia sono 111.030, i casi complessivi 3.668.264. Tornano a crescere i maniera significativa gli attuali positivi: 569.035 (nelle 24 ore + 4.180). In calo i ricoverati nelle terapie intensive, il saldo tra ingressi e uscite segna – 11, ma rimangono elevati i nuovi ingressi: 234, ieri 232, per un totale di 3.703. Calano i ricoverati con sintomi, 57 in meno per un totale di 28.432. I guariti nelle 24 ore sono 13.511 per un totale di 2.988.199.

L’Emilia Romagna registra 35 decessi (ieri 38). I positivi sono 1.700 (ieri 1.789), con 19.778 tamponi (ieri 31.848). I guariti sono 1.954, in calo i casi attivi totali: 72.188 (- 289 rispetto a ieri). Con segno meno anche i ricoverati nelle terapie intensiva: – 6, per un totale di 360, calano anche i ricoverati negli altri reparti Covid: 3.117 (- 63).

I positivi in Italia

La Lombardia resta la regione con il maggior numero di positivi in giornata: 3.003 (4.132), seguono Campania 1.908 (2.314), Emilia Romagna 1.700 (ieri 1.789), Puglia 1.628 (2.142), Toscana 1.626 (1.473), Lazio 1.523 (1.631), Piemonte 1.425 (2.127), Veneto 1.185 (1.563), Sicilia 1.015 (1.014). Le altre regioni sono sotto i mille contagiati in giornata.

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Oltre 600 le vaccinazioni effettuate ieri e l’hub vaccinale anche nella giornata di Pasqua non si è fermato e alle 14.00 erano già 200 le vaccinazioni effettuate. Il dato consolidato a ieri sera è di 23.846 vaccinazioni totali (7.562 seconde dosi e 16.284 prime dosi).

In netto calo anche i contagi: su 441 tamponi molecolari e 568 antigenici rapidi, sono 22 i nuovi casi positivi (7 fino ai 14 anni, 1 nelle fasce di età 15-24 anni; 3 nella fascia 25-44 anni; 6 nella fascia 45-64; 5 dai 65 anni in su), di cui la metà (11) asintomatici, tutti emersi tramite il tracciamento. 16 persone erano già isolate e solo 1 è riferibile ad un focolaio noto. Purtroppo anche oggi si registra il decesso di un uomo di Imola di 96 anni, alla cui famiglia vanno le condoglianze dell’Ausl di Imola.

I guariti sono 65. I casi attivi scendono a 1034 (ieri 1.078), i casi totali sono 11.724 da inizio pandemia. In calo anche i ricoveri di terapia intensiva che oggi sono 19 in tutto (- 1).

Nuovo hub vaccinale a Castel S. Pietro Terme

I primi vaccinandi saranno accolti al nuovo hub di Castel San Pietro Terme martedì 6 aprile, nel primo pomeriggio. Saranno over 80 che hanno anticipato il loro appuntamento ed approfittato della nuova opportunità per avvicinarsi al proprio domicilio. “Certamente garantire per quanto possibile la prossimità è stato uno degli obiettivi che, insieme al Sindaco Tinti – ci ha indotto a cercare un ulteriore spazio vaccinale – spiega il direttore generale dell’Ausl di Imola Andrea Rossi – E voglio fin da subito ringraziare i titolari del Centro Congressi Artemide-Hotel Castello per averci garantito uno spazio ideale come questo in comodato d’uso gratuito”.

Il Centro Vaccinale Artemide-Hotel Castello partirà per le prime settimane con 120 vaccinazioni ogni pomeriggio, dal lunedì al venerdì, pronto ad intensificare il ritmo non appena saranno a disposizione un maggior numero di dosi vaccinali e si partirà con nuovi target.

«Rinnovo a nome di tutta la comunità castellana i miei ringraziamenti alla famiglia Tosoni – sottolinea il sindaco di Castel San Pietro Fausto Tinti – per aver dato la disponibilità ad allestire il nuovo punto vaccinale al Centro Congressi Artemide-Hotel Castello, che è un’eccellenza del nostro territorio e ha tutte le caratteristiche e la funzionalità necessarie allo scopo. E rinnnovo i miei ringraziamenti a tutto il personale sanitario dell’Ausl di Imola, della Casa della Salute e ai medici di medicina generale che da oltre un anno stanno affrontando la pandemia continuando a prendersi cura dei nostri cittadini che hanno anche altri bisogni sanitari.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 342.915 casi di positività, 1.700 in più rispetto a ieri, su un totale di 19.778 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’8,6%.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dai 75 anni in su; proseguono le vaccinazioni anche per il personale scolastico e le forze dell’ordine. Nessuna pausa ci sarà per le festività pasquali: gli operatori sono attivi oggi, domenica di Pasqua, e lo saranno anche domani, lunedì dell’Angelo.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 943.588 dosi; sul totale, 306.779 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 674 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 708 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 753 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,7 anni.

Sui 674 asintomatici, 486 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 44 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 8 con gli screening sierologici,5 tramite i test pre-ricovero. Per 131 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 403 nuovi casi e Modena (302); poi Reggio Emilia (181), Parma (166), Ravenna (156), quindi Ferrara (132) e Cesena (109); seguono Rimini (107), Forlì (98), Piacenza (24) e, infine, il Circondario imolese (22).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 10.603 tamponi molecolari, per un totale di 4.053.148. A questi si aggiungono anche 9.175 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.954in più rispetto a ieri e raggiungono quota 258.614.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 72.188 (-289 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 68.711 (-220), il 95,2% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 35 nuovi decessi: 4 nella provincia di Parma (una donna di 75 anni e 3 uomini, di 64, 81 e 85 anni); 1 nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 68); 6 nella provincia di Modena (due donne di 68 e 107 anni; 4 uomini, rispettivamente di 60, 69, 76 e 88 anni); 13 nella provincia di Bologna (4 donne: di 73, 78, 84 e 95 anni, e 9 uomini: di 40, 66, 70, 2 di 73, 74, 77, 90, 96, quest’ultimo deceduto a Imola); 1 nella provincia di Ferrara (una donna di 77 anni); 4 in provincia di Ravenna (una donna di 93 anni e tre uomini di 53, 75 e 78 anni); 6 in provincia di Forlì-Cesena (tre donne di 52, 57e 86 anni, e tre uomini di 64, 74 e 87 anni). Nessun decesso nelle province di Piacenza e Rimini.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.113.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 360 (-6 rispetto a ieri), 3.117 quelli negli altri reparti Covid (-63).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 9 a Piacenza (+1), 28 a Parma (-2), 31 a Reggio Emilia (+3), 67 a Modena (-2), 101 a Bologna (-4), 19 a Imola (-1 ), 40 a Ferrara (numero invariato rispetto a ieri), 19 a Ravenna (-1), 11 a Forlì (invariato), 5 a Cesena (-1) e 30 a Rimini (+1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 21.926 a Piacenza (+24 rispetto a ieri, di cui 17 sintomatici), 23.888 a Parma (+166, di cui 119 sintomatici), 41.245 a Reggio Emilia (+181, di cui 113 sintomatici), 58.601 a Modena (+302, di cui 194 sintomatici), 73.939 a Bologna (+403, di cui 240 sintomatici), 11.724 casi a Imola (+22, di cui 11 sintomatici), 20.868 a Ferrara (+132, di cui 38 sintomatici), 26.899 a Ravenna (+156, di cui 100 sintomatici), 14.224 a Forlì (+98, di cui 63 sintomatici), 17.054 a Cesena (+109, di cui 77 sintomatici) e 32.547 a Rimini (+107, di cui 54 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 3 casi, di cui 2 positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare e 1 caso risultato non Covid-19.