Se l’andamento del periodo pasquale faceva intravedere segnali di miglioramento, purtroppo i bollettini degli ultimi due giorni ci dicono che la situazione è ancora troppo altalenante per affermare che vi è una tendenza positiva. E, ancor peggio è il dato dei decessi che continua ad essere troppo elevato: 487 a livello nazionale, 25 in Emilia Romagna e uno nel territorio dell’Ausl di Imola: una donna di Mordano di 77 anni. I positivi odierni nel territorio imolese sono 30 (ieri erano 25) con 346 tamponi molecolari e 525 antigenici rapidi, indice di positività al 3,4% (ieri 7,3%). In Italia i casi sono 17.221 con un indice in crescita al 4,7% (ieri 4%). In regione 1.075 positivi, indice al 3,6% (ieri 1,8%).

Aggiornamento Italia ore 12 dell’8 aprile

A livello nazionale 487 decessi e 17.221 positivi (ieri 13.708) con 362.162 tamponi (ieri 112.962). I decessi da inizio pandemia sono 112.861, i casi complessivi 3.717.602. Si confermano in calo gli attuali positivi: 544.330 (nelle 24 ore – 3.507). In calo i ricoverati nelle terapie intensive, il saldo tra ingressi e uscite segna – 20, i nuovi ingressi sono ancora tanti 259 (ieri 276), per un totale di 3.663. In calo anche i ricoverati con sintomi nei reparti ordinari Covid, 465 in meno per un totale di 28.851 29.316. I guariti nelle 24 ore sono 20.229 per un totale di 3.060.411.

L’Emilia Romagna registra 25 decessi (ieri 57). I positivi sono 1.075 (ieri 576), con 30.262 tamponi (ieri 31.860). I guariti sono 1.162, in calo i casi attivi totali: 68.855 (- 112 rispetto a ieri), i ricoverati nelle terapie intensiva, – 4, per un totale di 352, e quelli negli altri reparti Covid: 3.051 (- 109).

I positivi in Italia

La Lombardia è la regione con il maggior numero di contagi in giornata: 2.537 (2.569), seguono Puglia 1.974 (1.255), Campania 1.933 (1.358), Piemonte 1.661 (1.464), Sicilia 1.287 (998), Veneto 1.241 (1.111), Lazio 1.240 (1.081), Toscana 1.153 (937), Emilia Romagna 1.075 (ieri 576). Tutte le altre regioni hanno segnalato meno di mille contagiati. Nessuna regione con 0 casi.

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Sono 660 le vaccinazioni effettuate ieri agli hub del nostro territorio. Il totale sale a 26.222 di cui 18.033 prime dosi e 8.189 seconde dosi.

I nuovi positivi registrati oggi sono 30, con 346 test molecolari e 525 antigenici rapidi refertati. 2 positivi fino ai 14 anni, 2 tra i 15 ed i 24 anni, 8 nella fascia 25-44 anni, 15 nella fascia 45-64 e 3 hanno dai 65 anni in su. 11 sono asintomatici e 19 sintomatici. 11 sono stati individuati dal tracciamento. 15 persone erano già isolate e 2 riferibile ad un focolaio noto.

I guariti sono 132 (ieri 38). I casi attivi sono 769 (ieri 872), i casi totali sono 11.833 da inizio pandemia.

I ricoveri Covid scendono a 61 nei reparti internistici (- 5), 6 in ECU (-2), 19 in terapia intensiva di cui 8 ad Imola (come ieri) e 20 i ricoveri post acuti all’OsCo Covid (+ 2), sono 4 le persone in Covid Hotel.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 346.820 casi di positività, 1.075 in più rispetto a ieri, su un totale di 30.262 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,6%.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dai 75 anni in su; proseguono le vaccinazioni anche per il personale scolastico e le forze dell’ordine.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 1.037.637 dosi; sul totale, 327.023 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale sono disponibili su: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 456 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 377 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 577 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 42,8 anni.

Sui 456 asintomatici, 316 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 30 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 19 con gli screening sierologici, 6 tramite i test pre-ricovero. Per 85 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 218 nuovi casi, seguita da Parma con 140; poi Rimini e Forlì (entrambe con 114 nuovi casi), Ravenna (107), Reggio Emilia (104). Seguono Ferrara (88), Modena (80), Cesena (50) e, infine, Piacenza e il Circondario imolese (entrambe con 30 nuovi casi).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 18.039 tamponi molecolari, per un totale di 4.102.303. A questi si aggiungono anche 652 test sierologici e 12.223 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.162 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 265.694.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 68.855 (-112 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 65.452, il 95,1% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 25 nuovi decessi: 3 a Parma (una donna di 82 anni e due uomini, di 73 e 88 anni); 1 in provincia di Reggio Emilia (un uomo di 81 anni); 3 nel modenese (una donna di 93 anni e due uomini, rispettivamente di 71 anni – deceduto a Ferrara – e di 85 anni); 7 nella provincia di Bologna (due donne, di 77 anni – deceduta a Imola – e 85 anni; e 5 uomini, rispettivamente di 60 anni, due di 74, 78 e 87 anni); 6 nel ferrarese (tre donne, rispettivamente di 74, 77 e 80 anni, e tre uomini, di 75, 81 e 87 anni); 2 nella provincia di Ravenna (entrambi uomini, di 78 e 82 anni), 3 in quella di Forlì-Cesena (tutti uomini, rispettivamente di 62, 75 e 82 anni). Nessun decesso nelle province di Piacenza e Rimini.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.271.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 352 (-4 rispetto a ieri), 3.051 quelli negli altri reparti Covid (-109).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 10 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 33 a Parma (+2), 35 a Reggio Emilia (+2), 61 a Modena (-5), 88 a Bologna (-2), 19 a Imola (invariato), 42 a Ferrara (+1), 19 a Ravenna (invariato), 11 a Forlì (-2), 5 a Cesena (invariato) e 29 a Rimini (invariato).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 22.087 a Piacenza (+30 rispetto a ieri, di cui 17 sintomatici), 24.213 a Parma (+140, di cui 87 sintomatici), 41.641 a Reggio Emilia (+104, di cui 54 sintomatici), 59.208 a Modena (+80, di cui 35 sintomatici), 74.767 a Bologna (+218, di cui 121 sintomatici), 11.833 casi a Imola (+30, di cui 19 sintomatici), 21.153 a Ferrara (+88, di cui 27 sintomatici), 27.218 a Ravenna (+107, di cui 72 sintomatici), 14.484 a Forlì (+114, di cui 82 sintomatici), 17.317 a Cesena (+50, di cui 39 sintomatici) e 32.899 a Rimini (+114, di cui 66 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati 6 casi, positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare. Sono stati inoltre eliminati altri 2 casi, sempre comunicati in precedenza, poiché giudicati non Covid-19