Imola. La Fondazione Accademia internazionale “Incontri con il maestro” partecipa alla iniziativa “Quando un posto diventa un luogo”, ideata da Annalisa Cattani (docente nei corsi di laurea della Fondazione) e realizzata in collaborazione con il Comune di Imola, con Cidra e con i Musei civici: una serie di iniziative per ricordare i giorni della Liberazione e per celebrare il 25 Aprile, un “Progetto di arte pubblica partecipata”, come definito dall’assessore alla Cultura Giacomo Gambi.

La flautista Michela Podera

La partecipazioni della Fondazione si articola in due appuntamenti: il 14 aprile, alle 10.45, la flautista Michela Podera si esibisce in performance in una installazione artistica sul trampolino della piscina comunale, suonando ‘Syrinx’ di Debussy.


Il 25 aprile, ore 12, il quartetto di viole composto da Stella Degli Esposti, Rachele Fiorini, Giulia Guardenti, Elizabeth Reolid, suonerà una trascrizione del celeberrimo Canone di Pachelbel per il Monumento al Partigiano. “La Fondazione Incontri con il Maestro ringrazia la prof.ssa Annalisa Cattani per l’invito a partecipare al progetto. L’Accademia di Imola non è solo altissima formazione musicale universitaria, ma è ancor prima socialità e partecipazione, che si esprimono attraverso la Bellezza della Musica. Nella sua rinnovata missione, l’Accademia desidera porsi al servizio della Città di Imola per amplificare, nella piena condivisione dei progetti, la forza unificante e qualificante della musica e cultura”, Angela Maria Gidaro, Sovrintendente.

Per le restrizioni per il Covid non è previsto il pubblico, ma sarà possibile seguire la diretta streaming nelle pagine Facebook di Cidra, del Comune di Imola, e dei Musei civici di Imola.