Imola. E sono 99. Lewis Hamilton non si smentisce e stampa la pole position nel Gran Premo F1 di Imola. Anche in un anno dove sembra che la Mercedes non sia più veloce della Red Bull, lui però dimostra di essere il migliore, di avere quel qualcosa di più che spiega i tanti titoli vinti in questi anni. Accanto a lui la sorpresa Sergio Perez con la Red Bull. In seconda fila l’altra Red Bull di Max Verstappen e la Ferrari di Charles Leclerc. Eliminata nel Q2 la Rossa di Carlos Sainz. Un deludente Bottas chiude all’ottavo posto.

La griglia di partenzaPRIMA FILA: 1 Lewis Hamilton (Ing/Mercedes) – 2 Sergio Perez (Mes/Red Bull)


Lewis Hamilton e Sergio Perez (Niko Photo)

SECONDA FILA: 3 Max Verstappen (Ola/Red Bull) – 4 Charles Leclerc (Mon/Ferrari)

Max Verstappen e Charles Leclerc

TERZA FILA: 5 Pierre Gasly (Fra/Alpha Tauri) – 6 Daniel Ricciardo (Aus/McLaren)

QUARTA FILA: 7 Lando Norris (Ing/McLaren) – 8 Valtteri Bottas (Fin/Mercedes)

QUINTA FILA: 9 Esteban Ocon (Fra/Alpine) – 10 Lance Stroll (Can/Aston Martin)

SESTA FILA: 11 Carlos Sainz Jr. (Spa/Ferrari) – 12 George Russell (Ing/Williams)

SETTIMA FILA: 13 Sebastian Vettel (Ger/Aston Martin) – 14 Nicholas Latifi (Can/Williams)

OTTAVA FILA: 15 Fernando Alonso (Spa/Alpine) – 16 Kimi Raikkonen (Fin/Alfa Romeo)

NONA FILA: 17 Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) – 18 Mick Schumacher (Ger/Haas)

DECIMA FILA: 19 Nikita Mazepin (Rus/Haas) – 20 Yuki Tsunoda (AlphaTauri)

Finalmente ci siamo, dopo le prove ufficiali, ancora poche ore per vivere un Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna certamente pieno di colpi di scena, a causa delle diverse bandiere rosse esposte durante le prove libere. Non è una novità, quello di Imola è un circuito difficile e vecchio stile, ed è proprio per questo motivo che è tanto apprezzato dai piloti. La Formula Uno dunque, torna in riva al Santerno per la seconda volta in due anni, ma la Regione è già al lavoro per un terzo appuntamento, magari con l’accesso al pubblico, anche se limitato.

Per ora, nonostante l’incidente di Leclerc di ieri pomeriggio, emergono sensazioni positive dal team. Ci sono tanti piloti in corsa per le prime posizioni, ma la Ferrari può contare su Charles Leclerc e Carlos Sainz, alla sua seconda gara con la Rossa. Alpha Tauri già in confidenza con il tracciato durante le prove libere, in particolare con Pierre Gasly, che parte con il vantaggio di aver già provato la pista a febbraio per il filming day. Anche il suo compagno Yuki Tsunoda, che ha già raccolto i primi punti della stagione, porta con sé molti giri della pista, ma sfortunato oggi quando un incidente lo ha tolto di mezzo all’inizio delle prove ufficiali relegandolo in fondo alla griglia, siamo certi che sarà autore di un grande recupero.

Se Max Verstappen era il principale favorito per la vittoria, ora dopo la pole di Hamilton le sue quotazioni sono in calo, ma con un pilota così è lecito attendersi la sorpresa. Ci sarà da divertirsi con una pista così storica e una lotta continua per le prime cinque posizioni, nella speranza di poter tornare al più presto ad esultare sugli spalti.

(Giulia Rango)