Il mondo della Formula Uno sbarca a Imola. Una tappa non banale, dai tanti ricordi, molto belli, ma altrettanto brutti. Una città che esprime il nuovo Ceo della Formula uno, Stefano Domenicali, una pista che porta il nome del fondatore della Ferrari, un’AlphaTauri che ha il su quartier generale a 15 chilometri da Imola. Insomma tanti elementi per rendere unico questo Gran Premio.

Riccardo Musconi tra Valtteri Bottas e Lewis Hamilton

In tutta questa ricchezza di elementi locali per un evento mondiale si rischia di dimenticare altri personaggi del territorio che fanno parte del grande Circus.


Noi ne vogliamo ricorda uno, se non altro perché fa parte di una team, la Mercedes, che da dieci anni fa il bello e cattivo tempo nel mondiale F1. Parliamo di Riccardo Musconi, ingegnere di pista di Valtteri Bottas.

In questo video pubblicato dalla Mercede su Twitter Musconi racconta Imola >>>>

Fino al 2018 Musconi ha ricoperto il ruolo di ingegnere delle prestazioni della macchina di Hamilton, poi l’importante passaggio alla “corte” di Bottas, diventando di fatto il numero uno degli ingegneri e dei meccanici che lavorano sull’auto del pilota finlandese. In pratica il suo compito è quello di rendere la vettura il più veloce possibile e di garantirne le prestazioni tecniche.

Anche Riccardo Musconi è un “prodotto” del vivaio della Dallara, dove è stato dal 2003 al 2005. Dal 2006 al 2008 è stato assistente ingegnere di pista alla Honda, poi dal 2009 alla Brawn Gp prima di passare nel 2010 alla Mercedes. Insomma un curriculum di tutto rispetto per un imolese doc.