Faenza. In occasione della giornata celebrativa del Patrono di Faenza- la Santissima Vergine Delle Grazie – è prevista la consueta donazione dei Ceri, alla quale è prevista la presenza del sindaco, delle Magistrature del Palio, del vescovo Mario Toso e dei cinque Rioni faentini, assieme al Gruppo municipale.

Causa emergenza sanitaria alcune parti della cerimonia sono state riviste, in particolare per ottemperare alle direttive imposte dall’emergenza sanitaria in corso, che prevede l’applicazione di regole di distanziamento, il che avrà come conseguenza la presenza di un ridotto numero di partecipanti.

Il programma

Venerdì 7, alle 20.30, in piazza della Libertà, nei pressi del sagrato del Duomo verrà trasportata l’immagine della Madonna delle Grazie a bordo di un pick up. Ad attenderla una rappresentanza della città e del Niballo Palio di Faenza con il Gonfalone due armati di scorta. Sono attesi il sindaco Massimo Isola, il Podestà della Giostra Fausto Brugnoni, il Reggente Marino Baldani e Antonio Lolli (Maestro di Campo) ; assieme a loro due suonatori di chiarine, che annunceranno l’arrivo della sacra immagine.

Sabato 8, alle 17.55, i cinque Capi Rione in costume (a differenza degli anni passati e in via straordinaria causa emergenza Covid)partiranno da Palazzo Laderchi assieme al sindaco Massimo Isola e ai figuranti del Gruppo Municipale. Dopo l’ingresso nella cattedrale si svolgerà la funzione religiosa celebrata da Mons. Mario Toso Vescovo Emerito della diocesi di Faenza e Modigliana. Nel corso della celebrazione ogni Capo Rione donerà al celebrante il Cero. Il Vescovo dopo questo momento donerà al rappresentante della città un panno che simboleggia l’antico ‘Palium’ ,tessuto con cui viene realizzato il Palio da assegnare al Rione vincitore.

(Annalaura Matatia)