Imola. La giunta comunale ha approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2020, che sarà successivamente portato all’attenzione della Commissione ed al voto del Consiglio comunale entro la fine di maggio. La notizia certamente positiva è che il rendiconto registra un avanzo libero di oltre 4,5 milioni di euro, risorse che saranno destinate, nella manovra di assestamento di bilancio prevista entro la fine di luglio, a chi è stato maggiormente colpito dalle conseguenze del Covid, agli investimenti e alla manutenzione della città.

L’assessore al Bilancio Fabrizio Castellari

“I conti del Comune sono in ordine, il bilancio è sano e questa è la prima buona notizia. L’altra buona notizia è che il rendiconto 2020 si chiude con una somma positiva di avanzo libero di oltre 4,5 milioni di euro che, dopo l’approvazione da parte del Consiglio comunale, andrà in assestamento e sarà spendibile dalla fine di luglio”, fa sapere Fabrizio Castellari, vice sindaco ed assessore al Bilancio.

“C’è voglia di ripartenza e ce n’è bisogno. La si respira tra i cittadini, nelle imprese e nella città, pur nella consapevolezza di tutti che l’emergenza non è ancora conclusa e che veniamo da oltre un anno che ha segnato duramente tutti, in particolare chi è stato colpito più da vicino dall’emergenza Covid” commenta Castellari.

Castellari: “Sono due le linee principali di utilizzo” – “Sono due le linee principali di utilizzo di queste risorse: i 4,5 milioni di euro di avanzo libero serviranno, infatti, da un lato per ristorare la spesa corrente e quei settori sociali ed economici che più hanno sofferto l’emergenza Covid, dall’altro per finanziare gli investimenti e la manutenzione, ovvero le opere pubbliche per la città, interventi necessari per superare questa fase di emergenza sanitaria ed economica. E non è tutto: prima ancora dell’avanzo libero erano state messe da parte le risorse da destinare ad agevolazioni Tari, finalizzate alle imprese che hanno sofferto chiusure parziali o totali. Sui ristori Tari abbiamo assunto degli impegni e li manterremo”, sottolinea Fabrizio Castellari.

“Una attenzione importante sarà confermata verso tutti i capitoli che compongono la sfera del sociale e le persone più fragili, anch’esse colpite duramente dalla pandemia, perché questa attenzione è nel dna e nella storia di una comunità coesa e solidale come è quella imolese”,  aggiunge il vicesindaco.

Quanto agli investimenti ed alla manutenzione della città (strade, marciapiedi, verde pubblico, patrimonio), oltre a fruire di una parte dei 4,5 milioni di avanzo libero, essi potranno contare su ulteriori 212mila euro dedicati. “Va precisato che già prima di questo rendiconto avevamo finanziato  i 4 interventi di manutenzione delle scuole comunali da realizzare nell’estate 2021 e il sottopasso ambito N 8 nord ferrovia per un totale di 1,5 ml”, spiega Castellari.