Dopo il centro storico continua il nostro viaggio alla scoperta di Castel San Pietro Terme. Questo itinerario tutto naturalistico può iniziare dalla “Montagnola” che è la parte più alta di Castel S. Pietro Terme.

Piazza della Fontana rotonda

In viale Terme, seguendo la pista pedonale, si può passeggiare per tutto il lungofiume e inoltrarsi per i sentieri del parco, molto bello e spazioso, attrezzato con tavoli e panchine. Vi si può riposare al sole o all’ombra, ammirando il paesaggio circostante, e perché no anche sostare per un piacevole pic-nic. Un ponte di legno, di ottima fattura, costruito da pochi anni, attraversa il torrente Sillaro e porta ad una zona riservata al gioco delle bocce. Il Lungofiume prosegue anche dopo l’ingresso delle Terme. Il viale Terme invece prosegue e costeggia il Golf club “Le Fonti”, fino all’incrocio con via Viara.

Viale delle Terme Castel San Pietro

Le terme di Castel S. Pietro, sono ricordate, oltre che per le molteplici cure, anche per il Parco, aperto al pubblico, ombroso e curato, con comodi sentieri calpestabili che conducono alla fontana di acqua sulfurea, curativa, che si può bere e di cui si può beneficiare.

Terme Castel San Pietro

Uscendo dal parco delle terme e attraversando il viale Terme, ci si può inoltrare nel sentiero che conduce al laghetto Scardovi. Un piccolo lago artificiale, con grossi pesci che appaiono continuamente, dove vige comunque il divieto di pesca, è circondato da alberi secolari, completamente immerso nella natura brulicante di volatili, di conigli selvatici. Un sentiero percorribile in tutta la circonferenza del lago, porta a scoprire piccoli, invitanti spazi attrezzati, radure, giochi per bambini.

Laghetto Scardovi Castel San Pietro

Lasciando il laghetto Scardovi e tornando sul viale Terme, verso la città, ci si incammina per la Bocciofila oltre la quale, in leggera salita verso destra, in mezzo alla natura, seguendo il viale dei Ciliegi, si esce all’altezza del Teatro comunale Arena. Attraversando l’ampio parcheggio, imboccando via Tanari che si trova di fronte, accanto al Vecchio Convento, si giunge in via Remo Tosi, al termine della quale si trova il Giardino Degli Angeli. E’ questo uno splendido giardino curatissimo, con centinaia di piante e fiori, angoli tutti da scoprire, dedicato a Sara Varignana, una bambina scomparsa prematuramente, e con lei a tutti i bambini che purtroppo diventano angeli troppo presto.

L’Associazione turistica Pro Loco di Castel S. Pietro Terme è a disposizione per informazioni e accoglienza: tel.051.69 54135- e mail: info@prolococastelsanpietroterme.it

(Lina Cremonini)