Imola. Tra Cortili d’artista e Angoli segreti di antichi palazzi nelle principali vie del centro storico, sabato 22 maggio prende il via l’edizione 2021 di Naturalmente Imola “Orti e giardini tra le mura”, in programma fino al 28 giugno prossimo. Dopo la sospensione nel 2020, a causa dell’emergenza sanitaria di Covid-19, torna con la bella stagione l’evento imolese dedicato al verde e alla natura organizzato dal Comune e sostenuto fin dalla prima edizione dal contributo di Clai e Fondazione Cassa di Risparmio di Imola.

Il cortile di palazzo Tozzoni

Collaborano all’edizione 2021 della rassegna: Università degli Studi di Bologna – Sede di Imola, Ausl Imola, Diocesi di Imola, Museo Diocesano, Lega Coop Imola, Condominio via Garibaldi 40, Galleria Tales of art, Galleria Pomo Da Damo, Galleria Bottega Gollini, Cai  Imola. In linea con le norme vigenti, le iniziative in programma si svolgeranno all’aperto e su prenotazione per piccoli gruppi di partecipanti.

“Angoli segreti di antichi Palazzi, sentieri tra storia e natura, mercati, con protagonisti il centro storico, i parchi, il cimitero monumentale del Piratello con i suoi alberi secolari e le storie di cittadini illustri. ‘Naturalmente Imola’ ritorna come manifestazione rinnovata, in collaborazione con le gallerie d’arte della città, con percorsi in luoghi normalmente non accessibili o non toccati da percorsi culturali. Con una contaminazione – riappropriamoci progressivamente e in senso positivo di questa parola – tra architettura ed arte. Cittadini e turisti sono invitati a incontrarsi di nuovo, fisicamente, dopo questo tempo sospeso,  in queste giornate alla scoperta o riscoperta del patrimonio botanico, architettonico e artistico di Imola”, sottolinea Giacomo Gambi, assessore alla Cultura.

Angoli segreti di antichi palazzi – Una delle proposte è Angoli segreti di antichi palazzi, un ciclo di visite guidate nelle principali vie del Centro storico a cura dell’Associazione ArteNa. Il primo percorso attraversa la via Emilia dal Rinascimento al primo Novecento, con partenza da via Caterina Sforza (lato Centro prelievi) e arrivo nel cuore del centro storico, proprio nel punto di mezzo della storica via, fra Faenza e Bologna. Il percorso guidato programmato in tre turni, alle ore 16 e alle ore 17.30 del 22 maggio e alle ore 10.30 del 23 maggio prevede la visita al giardino interno dell’Ospedale di Santa Maria della Scaletta ed Ex Lolli, alla corte interna di Palazzo Machirelli poi Dal Pozzo, al Giardino della Biblioteca comunale di Imola e al Cortile Maggiore di Palazzo Sassatelli poi Monsignani.

Il secondo percorso porterà i visitatori lungo l’antica via della Fortezza, ovvero Via Garibaldi, la strada delle dimore nobiliari imolesi. Il percorso guidato programmato in tre turni, alle ore 16 e alle ore 17.30 del 5 giugno e alle ore 10.30 del 6 giugno prevede la visita alle meravigliose corti del Palazzo dei Conti Borghesi, del Palazzo Vespignani, del Palazzo Tozzoni e del Palazzo Zappi Maratti.

Il numero massimo di partecipanti per ogni visita è di 20 persone. La prenotazione obbligatoria (nome, cognome, recapito telefonico) è da inviare entro il giorno precedente alla mail attivita.culturali@comune.imola.bo.it

Cortili d’artista – Un evento inedito di questa nuova stagione della rassegna primaverile dedicata alle bellezze naturali, storiche e artistiche del territorio è Cortili d’artista. Alcune delle corti storiche inserite nei percorsi di visita in via Emilia e in via Garibaldi ospitano un’opera d’arte di un artista contemporaneo. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con i Musei Civici Imolesi e le gallerie Bottega Gollini, Pomo Da Damo e Tales of art di Imola.

Sabato 22 maggio (dalle ore 16 alle ore 18.30) e domenica 23 maggio (dalle ore 10.30 alle ore 12.30) a Palazzo Machirelli (via Emilia 25) e a Palazzo Monsignani (via Emilia 69) saranno esposte un’opera di Alessandro Casetti, scelta dalla Galleria d’arte Bottega Gollini e un’opera di Paolo Tosti, scelta dalla Galleria d’arte il Pomo Da Damo.

Sabato 5 giugno (dalle ore 16 alle ore 18.30) e domenica 6 giugno (dalle ore 10.30 alle ore 12.30) a Palazzo dei Conti Borghesi (Via Garibaldi 40), a Palazzo Vespignani (Via Garibaldi 24) e a Palazzo Tozzoni (Via Garibaldi,18) saranno esposte un’opera di Luca Polini scelta dalla Galleria Tales of art, opere dell’artista imolese Dosso nella corte interna del Palazzo dei Conti Borghesi, di Angelo Biancini e Cesare Ronchi nelle corti interne di Palazzo Vespignani e un’opera di Joe Tilson, appartenente al patrimonio dei Musei civici imolesi ed esposto in quest’occasione nel giardino interno di Palazzo Tozzoni.

Mercato agricolo in Piazza delle erbe – Ancora in Centro storico, torna in occasione di Naturalmente Imola 2021 il Mercato agricolo in Piazza delle erbe. L’attuale piazza Gramsci fa un tuffo nel passato, tornando ad essere sede del mercato cittadino delle erbe. In programma domenica 23 maggio e domenica 6 giugno dalle ore 9 alle ore 20, con la partecipazione di aziende agricole e florovivaistiche del Circondario imolese.

Il 12 giugno alle ore 11 e alle ore 15 viene proposta un’occasione speciale per scoprire e visitare all’interno del Palazzo Vescovile (Piazza Duomo 1) un altro “giardino segreto”: recentemente riaperto in un nuovo e magnifico assetto, ecco il Giardino storico del Palazzo Vescovile “Monsignor Giovanni Signani”. La visita prevede un numero massimo di 15 partecipanti (prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente a attivita.culturali@comune.imola.bo.it).

Giovedì 17 giugno dalle ore 21, nell’Aula Magna P. Vespignani, docenti del Corso di Laurea in Verde Ornamentale e paesaggio dell’Università di Bologna Sede Imola invitano a un viaggio nella letteratura e nella storia, incontrando piante, fiori e parchi della città. È previsto un numero massimo di partecipanti su prenotazione e sarà possibile seguire anche online.

Venerdì 18 giugno dalle ore 18,30 – evento online – il Corso di Laurea in Scienze Farmaceutiche applicate  dell’Università di Bologna Sede Imola organizza un seminario dal titolo “Il sonno nello specchio dell’etnofarmacologia”, relatore: Dr Paolo Scartezzini. Il buon sonno, in tutte le tradizioni, è essenziale per godere di una vita lunga ed in salute, così come secondo la medicina tradizionale dell’India, Ayurveda. L’Etnofarmacologia studia il “sapere tradizionale”; ecco che l’antica sapienza dell’Ayurveda può venirci in aiuto, laddove gli attuali sistemi farmacologici non hanno successo.

Sentieri tra storia e natura, oltre le mura – I percorsi guidati proposti vanno anche oltre le mura del centro storico. Non potevano mancare, infatti, due visite nei parchi storici comunali imolesi. Sentieri tra storia e natura propone domenica 6 giugno alle 11.30 una visita guidata a Parco Tozzoni; sempre domenica 6 giugno alle ore 16 è la volta del Parco delle Acque Minerali, che quest’anno celebra i suoi 150 anni. Entrambe le visite sono con obbligo di prenotazione (nome, cognome, recapito telefonico da inviare entro il giorno precedente a attivita.culturali@comune.imola.bo.it) per un numero massimo di 25 partecipanti.

Mentre venerdì 4 giugno alle ore 19 è in programma nell’area lungo fiume Acque Dantesche, una Passeggiata Filosofica, attraversando luoghi del Purgatorio in cui Dante invita a sostare accanto all’immagine archetipica della vita, con Gianmaria Beccari, in occasione dei 700 anni dalla morte del poeta. Per partecipare i posti sono limitati; prenotazione obbligatoria al  349 0774117  oppure passeggiate.filosofiche@gmail.com.

Il 26 giugno alle ore 10 e alle ore 15.30 è la volta di Tra i grandi alberi del Piratello. Il Cimitero del Piratello apre i suoi cancelli a una visita-storico botanica in compagnia di Daniela Martelli. Per partecipare: numero massimo partecipanti: 25 – Prenotazione obbligatoria (nome, cognome, recapito telefonico) entro il giorno precedente a attivita.culturali@comune.imola.bo.it.

Il Bosco della Frattona ospiterà tre degli appuntamenti in programma nella manifestazione, confermando la preziosa collaborazione con il CEAS imolese. Si comincia con Voci e natura nella notte: due incontri serali in programma l’8 e il 16 giugno dalle ore 20.45 alle ore 22.45. Un modo per scoprire il bosco da un punto di vista notturno, alla scoperta di suoni, luci e animali. Mentre con Sei, otto, cento, mille zampe il 20 giugno dalle ore 9.30 alle ore 12.30 è in programma un incontro alla ricerca degli insetti e di altre piccole creature che vivono nel suolo, fra le foglie e negli alberi. Guidati da un esperto entomologo si scopriranno animali piccoli, ma di grande importanza per l’ecosistema del bosco.

L’ultimo appuntamento in programma è una camminata urbana alla scoperta di alberi monumentali e degli aspetti naturalistici della storia del fiume Santerno e del Canale dei mulini, organizzata dal CAI di Imola lunedì 28 giugno dalle ore 18.30 con ritrovo e partenza al limite del Giardino dell’Osservanza, angolo via Boccaccio-Viale Zappi. Un percorso di 2 km (durata 2 ore) che seguendo il fiume Santerno e il Canale dei Mulini andrà alla scoperta degli alberi monumentali e degli aspetti naturalistici storici dei due corsi d’acqua. La prenotazione è obbligatoria con un massimo di 25 partecipanti. Prenotazione obbligatoria entro le ore 18 del 25 giugno 2021 ai numeri 3395748308 e 3355779957.

Informazioni generali per la partecipazione – Gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito se non diversamente segnalato. Durante le visite è obbligatorio indossare la mascherina e mantenere la distanza minima interpersonale di un metro. Le uscite nel territorio organizzate dal Centro Visite Riserva Bosco della Frattona richiedono calzature adeguate, tipo trekking. La prenotazione è obbligatoria e le uscite saranno svolte al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Su richiesta, è possibile partecipare all’attività utilizzando una speciale carrozzina da trekking per disabili. Il programma completo della manifestazione si può consultare e scaricare su www.comune.imola.bo.it e www.visitareimola.it o su fb: Comune di Imola – Cultura @Imolacultura.

Per informazioni: tel.0542 602300  attivita.culturali@comune.imola.bo.it