Faenza. Ultimi indizi raccolti sul femminicidio di Ilenia Fabbri avvenuto lo scorso 6 febbraio nell’abitazione della donna, che ultimamente lavorava a Imola, in via Corbara.

La casa di via Corbara dopo il femminicidio di Ilenia Fabbri

Ulteriori elementi sono stati trovati esaminando il cellulare e il computer dell’ex marito Claudio Nanni, ovvero di colui che viene ritenuto il mandante del femminicidio poi commesso dall’amico e reo confesso Pierluigi Barbieri, personaggio piuttosto violento.

Proprio Barbieri ha più volte dichiarato che il Nanni gli aveva promesso come compenso ventimila euro in contanti più un’auto usata. Stando alle ricerche e alle testimonianze raccolte dalla Guardia di Finanza, sembra che una cifra simile fosse stata affidata dal presunto mandante a una società estera.