Faenza. Al via il progetto “Lavori in Unione”. Rivolto a ragazze e ragazzi tra i 14 e i 19 anni, rappresenta l’opportunità di sperimentarsi in attività in favore della comunità, attraverso percorsi di due o più settimane di volontariato in specifici ambiti sociali che permetteranno di conoscere le realtà del territorio. Realizzato dal Centro per le famiglie, in collaborazione con l’Informagiovani, si inserisce nell’ambito delle iniziative dei Servizi alla comunità dell’Unione della Romagna faentina per offrire opportunità agli adolescenti di tessere nuove relazioni attraverso esperienze virtuose.

Ogni percorso in seno al progetto, prevede la presenza di un tutor che affiancherà i volontari e la copertura assicurativa. Ai partecipanti verranno donate delle esperienze educative, ricreative, culturali e sportive e, al termine del percorso, sarà dato loro un attestato di frequenza.

Questa estate, inoltre, la proposta dei “Lavori in Unione” è ancora più ricca grazie all’adesione di molte realtà territoriali, che hanno risposto all’appello del Centro per le famiglie, mettendo a disposizione oltre 30 progetti per un totale di circa 350 posti. I progetti spazieranno tra differenti ambiti: ambiente, cultura, solidarietà, sport e ricreativo, comunicazione e informazione. I partecipanti riceveranno tutte le indicazioni e saranno orientati per vivere questa esperienza in sicurezza. Nel pieno rispetto delle normative, il periodo estivo, l’offerta data con Lavori in Unione, potrà essere un trampolino per un rinnovato spirito di socializzazione, scoperta di nuove realtà e confronto intergenerazionale.

Per informazioni e iscrizioni si può consultare l’home page del sito dell’Unione della Romagna faentina e il sito dell’Informagiovani o contattare lo Sportello Informafamiglie allo 0546.691871 o l’Informagiovani Faenza allo 0546.691878.

(Annalaura Matatia)