Imola. La macchina organizzativa della venticinquesima edizione di Imola in Musica, in programma dal 29 agosto al 5 settembre 2021 è al lavoro a pieno ritmo. In questi giorni, infatti, l’assessorato alla Cultura, con il suo staff della rassegna, ha scritto alle associazioni e realtà culturali e musicali del territorio, invitando a proporre, come di consueto, eventi da inserire nel programma ufficiale, che dovranno svolgersi nell’arco della settimana del Festival.

Analoga lettera è stata inviata dagli assessori alla Cultura, Giacomo Gambi ed al Centro storico e Attività produttive, Pierangelo Raffini, agli operatori economici del centro storico ed alle associazioni di categoria Confcommercio Ascom Imola, Confesercenti Territorio Imolese, Cna Imola Associazione Metropolitana e Confartigianato Imprese Bologna Metropolitana. In questo caso, la richiesta è quella di inviare proposte per partecipare sia ad Imola in Musica sia all’evento Imola, il centro fiorisce, l’ottava edizione dell’iniziativa di promozione del Centro Storico, in programma sabato 28 agosto, vigilia dell’inizio di Imola in Musica.

 A chi inviare le proposte entro il 15 giugno – Le associazioni e realtà culturali dovranno far pervenire le proposte di eventi entro e non oltre il 15 giugno, utilizzando una delle seguenti modalità: compilando il form online all’indirizzo https://www.imolainmusica.it/partecipare oppure compilando l’apposito modulo e inviandolo all’indirizzo info@imolainmusica.it

A loro volta, gli operatori economici del centro storico e le associazioni di categoria dovranno far pervenire, sugli appositi moduli, le proposte di eventi sia per Imola in Musica sia per Imola, il centro fiorisce sempre entro e non oltre il 15 giugno inviando a

redazione.centrostorico@comune.imola.bo.it

In questo modo le proposte saranno inserite nel libretto cartaceo promozionale del Festival, che sarà diffuso in maniera capillare per tutta la città, oltre che inserite sui social e sul portale www.imolainmusica.it. che si affiancherà, in un secondo momento, alla distribuzione del libretto, oltre che sul sito  www.imolacentrostorico.it.

“Ad Imola la rete delle associazioni e dei commercianti fa la differenza. Anche grazie a queste realtà possiamo arricchire le manifestazioni ed iniziative comunali per mantenere alto il livello dell’offerta culturale cittadina. Per questo abbiamo richiesto ad associazioni culturali, esercenti e associazioni di categoria di sottoporre al Comune le proposte per arricchire le giornate di Imola in Musica, che quest’anno compie 25 anni e che merita tutto il nostro impegno organizzativo. Stiamo progettando la manifestazione in modo da garantire tutta la sicurezza necessaria. Molti sponsor della manifestazione, che stiamo contattando e che sin d’ora ringraziamo, stanno apprezzando la volontà del Comune di organizzare il festival che può rappresentare la ripartenza delle iniziative culturali in presenza dopo il fermo a causa del Covid”,  commentano Giacomo Gambi Assessore alla Cultura e Pierangelo Raffini, assessore al Centro storico e Attività produttive.