Imola. Sono sei i defibrillatori che, tramite la commemorazione in ricordo del padre Nicola Ussia, la famiglia dona a realtà importanti del territorio. L’ultimo in ordine di tempo è stato consegnato sabato 22 maggio all’Istituto Itis Alberghetti di Imola, acquistato con le donazioni raccolte lo scorso anno. Purtroppo a seguito del protrarsi degli effetti della pandemia Covid la cerimonia è stata sempre posticipata. Alla consegna erano presenti, oltre al promotore della manifestazione Antonio Ussia, il presidente del Consiglio comunale Roberto Visani, il presidente dell’asociazione Bof Alfonso Bottiglieri, la preside Vanna Monducci e il dottor Neri come rappresentante dell’Ausl di Imola.

La consegna del defibrillatore alla dirigente dell’Itis Alberghetti di Imola

Nonostante la pandemia, nel 2020 il Memorial si è svolto tramite una diretta social con la partecipazione di atleti ed amici che in questi anni hanno supportato costantemente l’iniziativa. Altresì è stata indetta un asta benefica di cimeli sportivi che ha permesso l’acquisto del defibrillatore donato alla scuola.

“Siamo stati fin da subito felici di collaborare e supportare questo progetto proposto dal nostro socio Antonio Ussia, in quanto pensiamo che possa essere uno strumento valido per avvicinare i giovani a tali problematiche ed incitarli e spronarli a ‘non mollare mai’, ancora di più ora che le nostre vite stanno pian piano ritornando ‘alla normalità’ e dopo un periodo buio che ha visto anche i giovani isolati e distanti tra loro nel quotidiano”, ha dichiarato Alfonso Bottiglieri.

Sabato 12 giugno, alle ore 15, al centro sociale “La Stalla” si terrà nuovamente e finalmente nella sua consueta veste il 7° Nevergiveup Memorial Nicola Ussia con l’organizzazione dei tornei di calcio e beach volley.