Castel San Pietro (Bo). Si è svolta nel pomeriggio di lunedì 31 maggio, in piazza XX Settembre, la cerimonia di consegna della Costituzione ai giovani castellani che compiono 18 anni nel 2021, un evento che ogni anno caratterizza la celebrazione della Festa della Repubblica a Castel San Pietro Terme.

Quest’anno per la prima volta nel corso della cerimonia, al fianco del sindaco Fausto Tinti e della sindaca del Consiglio Comunale dei ragazzi Michelle Lamieri, era presente la Prefetta di Bologna Francesca Ferrandino, giunta a Castel San Pietro Terme, accompagnata dal Colonnello Pierluigi Solazzo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Bologna.

Nella platea allestita in piazza nel rispetto delle disposizioni per evitare la diffusione del contagio, hanno trovato posto, insieme ai 35 diciottenni e ai loro accompagnatori, numerose autorità civili e militari: i rappresentanti della Giunta comunale, la consigliera Francesca Marchetti in rappresentanza della Regione Emilia-Romagna, il presidente Tomas Cenni e alcuni consiglieri del Consiglio comunale, Colonnello Pierluigi Solazzo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Bologna, il Capitano Biagio Cicatiello del Comando Compagnia Carabinieri di Imola, il Comandante Luogotenente Pierluigi Raimondo e il Vicecomandante Marcello Lopez della Stazione dei Carabinieri di Castel San Pietro Terme, il Comandante della Polizia Locale Leonardo Marocchi. Erano presenti anche rappresentanti di Anpi-Associazione Nazionale Partigiani Italiani, Associazione Nazionale Alpini, Associazione Nazionale Carabinieri, Croce Rossa Italiana e Città Sicura.

Molto apprezzato l’intervento “Essere cittadini leggendo la Costituzione” a cura del Magistrato Giuseppe Battarino, coadiuvato da alcuni componenti del Comitato di Redazione del Dizionario Costituzionale “La Trama”: Giuseppe Emilcare, Elettra Aldinio, Tatiana Negurita, Edoardo Pivanti.

“Questa cerimonia sottolinea il valore della Costituzione e delle sue parole piene e vere che devono essere conosciute e meditate dai giovani – afferma il sindaco Fausto Tinti -, e la sua consegna ai 18enni evidenzia il valore del diritto di voto, un  diritto politico che rappresenta un’importante conquista della storia della nostra Repubblica”.

All’organizzazione della cerimonia hanno collaborato gli uffici comunali e la Pro Loco. L’incontro si è tenuto nel rispetto delle prescrizioni dell’emergenza Covid-19, con l’obbligo di indossare la mascherina e di rispettare le distanze di sicurezza.