Bologna. I più giovani in Emilia-Romagna rispondono presente alla campagna vaccinale: alle 13 di oggi (lunedì 7 giugno) oltre 53mila ragazze e ragazzi da Piacenza a Rimini tra i 12 e i 19 anni (quindi i nati dal 2002 al 2009), per la precisione 53.678, hanno già il loro appuntamento con la vaccinazione contro il Covid.

Vaccinazioni (Foto Regione Emilia Romagna)

Si tratta della prima fascia di età under 40 a ricevere data, luogo e ora della somministrazione: la scelta di iniziare con i giovanissimi nasce dalla volontà di garantire con ampio margine temporale l’immunizzazione di chi a settembre dovrà tornare tra i banchi di scuola, sempre nel rispetto delle indicazioni nazionali sull’età minima di accesso al vaccino e considerando l’intervallo di tempo necessario tra la prima e la seconda dose

Dopo di loro si procederà, in maniera scaglionata, in ordine anagrafico: mercoledì 9 si aprono le prenotazioni per i 35-39enni, venerdì 11 per i 30-34enni e poi via a seguire con finestre distanziate di due o tre giorni per le altre fasce di età. Ovviamente la possibilità di prenotarsi resterà sempre aperta a partire dalla data di sblocco delle finestre per consentire a tutti coloro che lo vorranno di ricevere il vaccino.

“Da oggi fino al 18 di giugno consentiremo la prenotazione, per fasce di età, a tutta la popolazione residente – ha dichiarato l’assessore alle Politiche per la salute Raffaele Donini, oggi in commissione assembleare Salute -: abbiamo iniziato oggi con la fascia 12-19, per cui c’è stata nelle primissime ore una risposta ottima, la riprova che i giovani vogliono vaccinarsi. Sarebbe davvero importante arrivare alla fine dell’estate raggiungendo una immunità di gregge, che per la prima dose arriverà anche molto prima: il 41% degli emiliano-romagnoli, più di 1 milione e 800mila persone, hanno già ricevuto una somministrazione, e circa il 24%, oltre 1 milione e 60mila, ha già completato il ciclo”.

“Siamo vicini a una massa critica di persone vaccinate almeno con una dose significativa – ha proseguito Donini -, se aggiungiamo anche i guariti dal Covid possiamo ben sperare sia per la zona bianca lunedì prossimo, considerando i dati sull’incidenza delle ultime due settimane, sia per l’estate alle porte. Non dobbiamo però dare l’idea che la ‘guerra’ sia finita e che non siano più necessarie tutte le misure di prevenzione e sicurezza per limitare i rischi di contagio- ha concluso: abbiamo compiuto uno sforzo enorme fino ad ora, non lo abbiamo fatto da soli ma con l’aiuto dei medici di medicina generale, delle cure primarie, della medicina territoriale, dei farmacisti, e non possiamo vanificarlo”.

Le prenotazioni dei 12-19enni sui territori

Per quanto riguarda la suddivisione delle prenotazioni sui territori di chi è nato tra il 2002 e il 2009, a Piacenza sono state 2.068, a Parma 4.860, a Reggio Emilia 7.107, 7.199 a Modena, 14.514 a Bologna, 2.951 a Imola, 5.830 a Ferrara e 9.149 nei territori di competenza dell’Azienda sanitaria della Romagna, cioè Ravenna (3.633 prenotazioni), Forlì (1.843), Cesena (1.859) e Rimini (1.814).

Modalità di prenotazione

Per tutti gli under 40 sono a disposizione i consueti canali di prenotazione: di persona nei Cup o nelle farmacie con prenotazioni Cup, via web attraverso Fascicolo sanitario elettronico, AppER Salute e Cupweb, telefonicamente ai numeri predisposti dalle singole Aziende sanitarie. Per prenotarsi non serve la prescrizione medica: bastano i dati anagrafici – nome, cognome, data e comune di nascita – o, in alternativa, il codice fiscale. Per i minorenni sono i genitori, o chi ne fa le veci, a dover effettuare la prenotazione: sarà sufficiente comunicare i dati o il codice fiscale sia dell’adulto richiedente che del minore vaccinando.

Tutte le informazioni aggiornate sono a disposizione sul sito regionale https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/.