Castel San Pietro Terme (BO). Sono ben quattro gli appuntamenti di giugno organizzati dalla libreria Atlantide negli angoli più belli di Castel San Pietro e non solo.

Giovedì 10 giugno incontro con Melissa Magnani

“Castello: strade di parole”, la rassegna a cura della libreria, in collaborazione con l’autore Alberto Alberici, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con la Pro Loco di Castel San Pietro Terme, continua giovedì 10 giugno, ore 18, nel cortile ex Asilo (piazza G. Galilei a Castel S. Pietro Terme). Melissa Magnani presenta Teodoro (Bompiani editore) intervistata da Claudia Conti. Evento in collaborazione con Erboristeria Camomilla che allestirà un’esposizione di piante aromatiche.

Un esordio che stupisce per la scrittura, poetica e dolce, con cui l’autrice dona vita ad un particolare affresco familiare, tra i colori e i profumi della campagna emiliana, un luogo in cui la vita è ancora scandita dal ritmo delle stagioni.

Il libro

Teodoro è un bambino vissuto undici giorni. Teodoro abita in un luogo sospeso, a mezz’aria. Osserva la vita che accade dopo di lui. Torna nei suoi luoghi. Sotto il campanile, nel campo dove riposano i cavalli, dentro la sua casa. Cerca ancora il suo posto tra le braccia della madre, tra le parole del padre. Pronuncia i nomi dei suoi fratelli, Ero, Gedeone, Ada, Abele, Zaira, Giacinto, Libero, Pellegrino, Mario. Sono nove, nati dopo di lui, tutti all’oscuro della sua esistenza. La sua vita è un segreto sepolto nella memoria. Ma Teodoro parla, racconta, svela. Si avvicina, tocca, sfiora, consola. Instaura dialoghi d’amore, di complicità, di tenerezza, con i fratelli e i genitori. I pezzi in disordine di ogni esistenza si ricompongono nella voce sussurrata di Teodoro, in un paese di campagna dove la vita è scandita dal ritmo delle stagioni, dai rituali della terra, dalle migrazioni degli uccelli, dai rintocchi delle campane. Un esordio delicato eppure solido, innervato di vita contadina, fuori dalle mode e dal tempo.

L’autrice

Melissa Magnani è nata a Correggio nel 1992, dove vive. Indaga il mondo delle immagini e delle parole. Intreccia storie tra visibile e invisibile, in un territorio senza punti cardinali. Teodoro è il suo primo romanzo.

Claudia Conti vive e lavora a Imola, dove collabora con alcune biblioteche comunali e propone laboratori creativi per bambini, continuando ad occuparsi anche di illustrazione, grafica e fumetto.

Venerdì 11 giugno incontro con Francesca Marzia Esposito

Senza pausa, venerdì 11 giugno, ore 18, stesso luogo Francesca Marzia Esposito presenta Corpi di ballo (Mondadori), in dialogo con Nicole Meloni e Alberto Alberici. Evento in collaborazione con Erboristeria Camomilla.

Il libro

Anita e Miriam sono le due ballerine di punta di un’importante compagnia di danza classica. Hanno lo splendore e l’energia dei vent’anni, ma hanno qualcosa in più delle loro coetanee: la leggerezza, la capacità di spiccare il volo. E qualcosa in meno: la danza fagocita le loro vite e spazza via tutto il resto. Si allenano molte ore al giorno, e il tempo che rimane è dedicato alla cura del corpo e alla ricerca di nuovi modi per rendersi impermeabili al cibo. Le uniche incursioni del mondo esterno nel loro appartamento sono le visite notturne del ragazzo di Miriam e di un suo amico strambo con la fissa per la scrittura, oltre ai messaggi degli ammiratori che Miriam ha collezionato sui social network pubblicando le sue foto. Anita considera Miriam talentuosa e carismatica, è convinta che sia una ballerina migliore di lei, ne è sedotta e al tempo stesso non può fare a meno di invidiarla, di sentirsi sottilmente in competizione con lei. L’estate è appena cominciata, insieme alle prove per Ondine, il nuovo balletto che la direttrice della compagnia – un’ex ballerina ossessionata dalla perfezione e dalla magrezza delle sue allieve – ha deciso di mettere in scena. Gli allenamenti sono massacranti, Anita è sempre più stanca, sotto pressione, gelosa della palese predilezione dell’insegnante per Miriam. Un giorno che sembra uguale agli altri, mentre le ragazze fanno la spesa dopo una lunga sessione di prove, Miriam si accascia al suolo e perde i sensi. Questo evento è destinato a cambiare per sempre la vita di Anita, mandando in frantumi tutte le sue certezze, a cominciare dal rapporto col proprio corpo. È l’inizio, per lei, di un cammino accidentato di ricostruzione della propria identità.

L’autrice

Francesca Marzia Esposito, si è laureata al Dams di Bologna e ha conseguito un master in Scrittura per il Cinema all’Università Cattolica di Milano. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati sulle riviste: Granta, ‘tina, Colla, GQ, e altre. Ha esordito con “La forma minima della felicità” Baldini & Castoldi (2015). “Corpi di ballo“, edito da Mondadori (2019), è il suo secondo romanzo.

Nicole Meloni si è dedicata agli studi umanistici presso l’università di Bologna e ha svolto il servizio civile nella biblioteca di Castel San Pietro. Ora si dedica all’insegnamento privato e, come hobby, alla traduzione. È appassionata di lettura, in particolare di racconti e narrativa indipendente.

Alberto Alberici nasce a Castel San Pietro Terme nel 1965. Dopo studi universitari in economia entra nel mondo della moda dove da oltre trent’anni opera tra Milano, Bologna e Firenze. Appassionato di letteratura e scrittura, pubblica con la casa editrice Minerva due romanzi, “Ceralacca” nel 2017, “Ero” nel 2019.

Il ciclo di incontri proseguirà venerdì 18 giugno, ore 18, cortile ex Asilo nido: Michele Vaccari presenterà Urla sempre, primavera (NN editore) e venerdì 24 nel Giardino degli Angeli, incontro con Corrado Peli per parlare del suo thriller, bestsellers di vendite in Atlantide, Il sangue degli abeti (Time crime).

La rassegna è supportata anche da alcune realtà locali quali Giardino degli Angeli, Lagosteria, Erboristeria Camomilla, E.B. Abbigliamento.

L’incontro si terrà nel rispetto delle normative vigenti, con distanziamento e registrazione dei dati dei partecipanti. Per la necessaria prenotazione contattare Libreria Atlantide: tel. 051.6951180 – info@atlantidelibri.it. Eventuali posti non assegnati saranno resi disponibili il pomeriggio stesso.