Faenza. Si chiama “Progetto Sicurezza” ed è l’associazione di promozione sociale che ha lo scopo di promuovere e sostenere l’importanza dell’educazione e della sicurezza stradale, ed è regolarmente accreditata come associazione facente parte del terzo settore presso la Regione Emilia-Romagna.

Presieduta da Alvaro Vanni, dovrà assistere coloro che utilizzano la bicicletta come mezzo sostenibile, per muoversi da un luogo all’altro, per attività sportiva o professionale, per svago o per fare del cicloturismo.

Nonostante la pandemia, quest’anno l’associazione ha stilato un programma composto da 10 punti fondamentali, in particolare : una campagna pubblicitaria e di comunicazione tramite social (pagina Facebook Progetto Sicurezza Faenza), la messa a punto di interventi da parte dei propri addetti, in collaborazione con associazioni locali presso le scuole elementari, per sensibilizzare gli alunni all’educazione stradale e al rispetto delle regole del codice della strada. Inoltre, verranno prodotti video spot sulla sicurezza stradale con la presenza di testimonial di prestigio, verranno distribuiti gadget e molto altro.

Per quanto riguarda invece gli eventi e le collaborazioni, Faventia Sales ospiterà (data ancora da definire) la “Giornata della sicurezza stradale”; verrà inoltre fornito un supporto pratico nel corso delle varie gare ciclistiche, oltre alla collocazione di cartelloni nelle zone percorse dai ciclisti (durante le gare) e degli automobilisti. Infine, non mancheranno una mappa interattiva (volta ad indicare le zone a bassa intensità di traffico per i ciclisti), una collaborazione con Accpi (Associazione ciclisti professionisti) in seno alla campagna #siamosullastessastrada, e la partecipazione a programmi televisivi e conference-call in cui si parli di sicurezza stradale (calendario appuntamenti ancora da definire).

(Annalaura Matatia)