Bologna. La Fiom Emilia-Romagna proclama per mercoledì 23 giugno uno sciopero di 2 ore alla fine di tutti i turni di lavoro in solidarietà al lavoratore e sindacalista dei Sì Cobas Adil Belakhdim, che è stato investito e ucciso forzando un picchetto durante lo sciopero della logistica indetto dai sindacati di base a Biandrate di Novara.

“Non è possibile morire per difendere il proprio posto di lavoro e per la difesa dei propri diritti. Basta violenza sui lavoratori, basta sfruttamento, basta precarietà, basta risparmiare sulla sicurezza. Ricordiamoci tutti che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro e non sullo sfruttamento. Il tempo di vita e di lavoro non possono essere piegati al mercato e al profitto. I diritti del lavoro sono espressione della cifra complessiva di qualità di una democrazia. Il lavoro è libertà solo se produce insieme cittadinanza, progresso e sicurezza”, si legge nel comunicato che convoca lo sciopero.