Imola. E’ scomparsa Ivana Tosini. Nata a Ferrara, cresciuta ad Adria e trasferitasi ad Imola nei primi anni Sessanta, è stata una stella di prima grandezza nel panorama dell’Opera italiana a metà del secolo scorso.

Ivana Tosini in un’immagine di repertorio

“A nome dell’Amministrazione comunale e mio personale desidero esprimere il più profondo cordoglio per la scomparsa di Ivana Tosini – si legge in una nota del sindaco di Imola, Marco Panieri -. Dopo il debutto nei palcoscenici italiani, proseguì la sua carriera all’estero con esibizioni in teatri sempre più prestigiosi, dai londinesi Royal Albert Hall e Covent Garden al Konzerthaus di Vienna, al Carnagie Hall di New York, abbinate a quelle nei più importanti teatri italiani, dalla Scala al Festival di Spoleto. Diretta dai più famosi maestri d’orchestra, si esibì insieme ai più grandi artisti del tempo, fra cui Luciano Pavarotti, Maria Callas, Mario Del Monaco. Proprio all’apice di una luminosa carriera, la grande soprano abbandonò le scene per dedicarsi alla famiglia e vivere nella nostra città, che nel 2008 ha voluto premiarla con la Lucerna d’oro, in omaggio alla sua prestigiosa carriera internazionale. Nel 2010 il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, le ha conferito la benemerenza di Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica italiana. Nell’occasione, esprimiamo la nostra vicinanza alle tantissime persone che l’hanno conosciuta, amata e stimata per la sua grandezza artistica. Al figlio Marcello va il nostro più affettuoso abbraccio”.