Imola. Mondo dello sport in lutto per la prematura scomparsa dell’arbitro di calcio Benemerito Pier Paolo Lanzoni. “Paolo lascerà un vuoto difficile da colmare in tutti i ragazzi che sono passati, per poco o per molto, all’interno della sede della sezione di Imola dell’Associazione italiana arbitri – si legge nella nota a firma di Luca Marzari, presidente della sezione Aia di Imola-. Proprio quella sede che nei primi anni novanta era nata sotto il suo determinante impulso e che oggi piange con tutti i suoi associati la sua prematura scomparsa”.

Pier Paolo Lanzoni

Lanzoni, classe 1940 e arbitro degli anni 60, è stato per oltre 10 anni presidente di sezione dando un enorme impulso alla vita sezionale arrivando a ricevere il premio nazionale come miglior presidente di tutta Italia.

“Ma Paolo non era certo persona da targhe e riconoscimenti, bensì era uomo ‘di campo’: sempre in giro per i campi sportivi a dare consigli ai più giovani per plasmarli come donne e uomini, ancor prima che come arbitri. Un punto fermo quando si entrava in sezione dove era sempre presente in quei locali che continuava a custodire e a curare affinchè tutti gli arbitri potessero sentirsi a casa”.

“I ricordi che legano me e tantissimi ragazzi a Paolo sono innumerevoli e partono dalla prima volta nella quale ho messo il primo piede in sezione, al corso arbitri, alla prima gara e via così fino alla mia elezione a Presidente – ricorda Marzari -. Numerosi messaggi di cordoglio sono arrivati da tutte le sezioni d’Italia, non solo dalle più vicine, a testimoniare il profondo segno che Paolo ha lasciato in tutta l’associazione. Mancherà tantissimo alla sezione di Imola, mancherà tantissimo a me e sono fiero che alcuni ragazzi stiano già pensando a come ricordarlo. In questo momento insieme al vicepresidente, al consiglio direttivo sezionale e a tutti gli arbitri imolesi ci stringiamo attorno al figlio Simone e a tutta la famiglia di Paolo.”

“A nome dell’Amministrazione comunale e mio personale desidero esprimere il più profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Pier Paolo Lanzoni, punto di riferimento fondamentale non solo per la sezione di Imola dell’Associazione italiana arbitri, la cui attuale sede è nata agli inizi degli anni ’90 grazie alla sua determinante iniziativa, ma anche nel panorama nazionale . Afferma il sindaco di Imola, Marco Panieri – . Arbitro Benemerito, che fra l’altro ha ricevuto il premio nazionale come miglior presidente di sezione Aia di tutta Italia, spirito concreto e tenace, ricco di idee e di umanità è stata una figura fondamentale per la crescita di intere generazioni di ragazzi, prima ancora che di arbitri, che dal suo esempio hanno appreso non solo la capacità di arbitrare sui campi di calcio, ma anche quel senso civico diffuso, di responsabilità, di legalità, di rispetto delle regole e disponibilità all’ascolto che fanno squadra, in campo e fuori, nella vita di tutti i giorni”.