Imola. Purtroppo, per imprevisti impegni di governo, non sarà il ministro Patrizio Bianchi l’ospite d’onore della giornata inaugurale dei laboratori territoriali per l’occupabilità di Imola. Manderà comunque un videoessaggio. Sabato 3 luglio dalle 9 la cerimonia partirà dall’Istituto Agrario Scarabelli, che ospita alcuni dei laboratori del progetto (Trasformazione Agro – Alimentare e Sperimentazione Agraria), alla presenza del Dirigente scolastico Gianmaria Ghetti. Alle 11 gli ospiti si trasferiranno all’IIS Alberghetti, dove sono già funzionanti i laboratori di Saldatura, Automazione Industriale, Modellazione e Progettazione CAD-CAM.

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi

Dopo la visita del Ministro ai Laboratori, nell’Aula Magna dell’Istituto Alberghetti la cerimonia di presentazione del progetto, sarà aperta dai saluti del sindaco Marco Panieri e  di Vanna Monducci, dirigente Scolastico dell’Istituto Alberghetti, capofila del progetto. A seguire gli interventi di Davide Baroncini di Officina Digitale, coordinatore del progetto, di Gaudenzio Garavini, presidente della Fondazione Istituto Tecnico Superiore Tecnologie Industrie Creative che ha promosso l’ITS in informatica in partenza nell’autunno 2021, Marco Gasparri, coordinatore del Tavolo delle Associazioni Imprenditoriali di Imola e le conclusioni del ministro Patrizio Bianchi.

La candidatura degli Istituti superiori di Imola, presentata nel 2015, ha preso il via con la partecipazione al Bando MIUR sulla Buona Scuola, ottenendo 750mila euro di finanziamenti pubblici per l’allestimento di 13 laboratori, ai quali si sono aggiunti ulteriori 280mila euro da privati, tra cui anche alcune aziende imolesi, anche sotto forma di materiali e servizi. Da pochi mesi si è concluso l’iter amministrativo che ha permesso il completamento dell’acquisto dei materiali e la sistemazione dei locali.

“I Laboratori Territoriali per l’Occupabilità – racconta Vanna Monducci – sono una straordinaria esperienza che vede assieme in maniera sinergica mondo della scuola, delle imprese e della formazione professionale per offrire opportunità formative di altissimo livello non solo agli studenti, ma anche agli adulti inoccupati o in cerca di una maggiore specializzazione, che potranno frequentare corsi pomeridiani o serali. La sfida che si impone ora è quella di mettere a regime i laboratori per organizzare attività che superino i confini della didattica della scuola secondaria e si mettano invece a disposizione del territorio per iniziative di formazione permanente e riqualificazione professionale. Un primo risultato è stato ottenuto con l’autorizzazione da parte della Regione Emilia Romagna di un ITS del settore informatico (Tecnico superiore per la progettazione di infrastrutture e la gestione di architetture IT), mentre è in corso di valutazione da parte della Regione un corso IFTS per “Tecnico in meteo-climatologia operativa”, in collaborazione con il CNR e Ibimet di Bologna”.

Tra i laboratori ci sono alcune particolarità, come quello dedicato allo Storytelling, coordinato dal Polo liceale, che darà vita a una web radio e a corsi di comunicazione video e multimediale o il laboratorio di meteorologia che sarà allestito a breve all’Istituto Agrario, nel quale l’Alberghetti interverrà nella raccolta ed elaborazione dei dati. Sempre all’Istituto Agrario sarà ultimata a breve una innovativa serra domotica.

A coordinare i fabbisogni formativi delle aziende del territorio, le attività degli Enti di Formazione Professionale e la piattaforma degli L.T.O. sarà Officina Digitale, società consortile che ha come soci sia le scuole stesse che sostenitori pubblici e privati.

La mattinata del 3 luglio sarà trasmessa in diretta radio sul canale Youtube del Polo Liceale, con commenti e contributi dei ragazzi che hanno recentemente frequentato uno dei primi corsi Storytelling. La cerimonia di presentazione verrà trasmessa in diretta streaming sul canale Youtube dell’Istituto Alberghetti.