Castel Guelfo. Aveva nel suo negozio una serie di Cd e Dvd di alcune fra le band più famose del mondo detenuti illecitamente. Ciò è emerso da un controllo della Guardia di Finanza di Imola.

I militari della Compagnia di Imola hanno rinvenuto, esposti sugli scaffali, alcuni Compact disk illecitamente riprodotti in violazione della normativa sul diritto d’autore. Successivamente son ostati svolti più approfonditi controlli che hanno permesso di rinvenire,in una stanza adiacente non accessibile al pubblico, due cartoni contenenti altri supporti musicali. Al loro interno erano stati masterizzati migliaia di brani e video musicali, relativi a concerti di band come i Kiss, i Pink Floyd, i Guns N’Roses e serie tv quali “Big Bang Theory”, Once upon a time, “Fringe”.

Il titolare del negozio è stato deferito alla Procura della Repubblica di Bologna per aver violato la Legge sul diritto dautore, che sanziona coloro che commerciano supporti, contenenti opere audiovisive o musicali, privi del contrassegno S.I.A.E.con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da 2.582 a 15.493 euro. Al trasgressore, inoltre, verrà fatta una sanzione amministrativa da 50mila a 500mila euro.

L’attività svolta è espressione del costante impegno profuso dalla Guardia di Finanza nell’attività di contrasto alle pratiche commerciali scorrette che, ancor più nell’attuale periodo di emergenza sanitaria, coinvolge anche le imprese del settore discografico e cinematografico, pregiudicano la possibilità di investimento sugli artisti e professionisti dell’intrattenimento e il mantenimento dei posti di lavoro dei lavoratori dello spettacolo, già provati dalla difficile situazione pandemica. I supporti audiovisivi posti in sequestro, infatti, avrebbero garantito un profitto illecito in danno dei diritti patrimoniali sulle opere di ingegno.