Imola. I carabinieri hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna Alberto Gamberini, nei confronti di un 40enne residente a Imola, un 38enne e un 48enne residenti ad Afragola in provincia di Napoli, indagati per rapina aggravata in concorso.

Il provvedimento è stato emesso su richiesta del Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Bologna Stefano Dambruoso che ha coordinato le indagini avviate dai militari il pomeriggio del 18 luglio 2020, quando una dipendente del supermercato Conad, fu avvicinata nel parcheggio di viale Carducci da un uomo e minacciata con una pistola puntata alla tempia, di consegnare una cassetta contenente il denaro, pari a 15mila euro che la donna, autorizzata ad eseguire quella commissione, aveva raccolto da due punti vendita.

A rapina consumata, la dipendente inseguì coraggiosamente il rapinatore, riuscendo a vederlo allontanarsi a bordo di un’automobile parcheggiata nelle vicinanze e condotta da un’altra persona che era rimasta dentro ad attendere il ritorno del complice. Le testimonianze raccolte e l’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate sulla pubblica via adiacente al luogo in cui si era verificata la rapina a mano armata, hanno consentito ai militari di ricostruire i fatti e di attribuire la responsabilità ai tre soggetti destinatari dell’ordinanza applicativa di misure cautelari.