Bologna. Leonardo Cassinelli, attuale presidente di Confartigianato Imprese Apla di Parma, è il nuovo presidente di Formart, la società di formazione regionale del sistema Confartigianato Imprese Emilia Romagna, con quartier generale a Castel Maggiore e sedi in tutta la regione. Sostituisce Giuseppe Vancini, presidente dal 2018 e già segretario generale della Confartigianato Ferrara.

Da sinistra, Giuseppe Vancini, presidente uscente, Davide Servadei, presidente Confartigianato Emilia Romagna, Leonardo Cassinelli, nuovo presidente Formart

Sonio stati anni difficili per gli enti formativi: “Le misure restrittive legate al controllo della diffusione del virus hanno costretto molte aziende a un radicale ripensamento del proprio business – afferma Vancini -. Formart ha affrontato la pandemia mettendosi al servizio dei propri utenti: ha ripensato completamente la propria offerta formativa, offrendo per la prima volta corsi di formazione a distanza in modalità webinar, nel pieno rispetto delle normative. Per facilitare l’accesso dei nostri clienti siamo stati disponibili anche a fornire la strumentazione necessaria a chi ne era privo, noleggiando gratuitamente notebook e apparecchi per la connessione internet. Ciò è stato possibile grazie ad importanti investimenti, realizzati nonostante il periodo di difficoltà, sul fronte della dotazione hardware, software e connettività”.

Un aspetto non scontato, ma che ha permesso un nuovo impulso all’attività di Formart, “al punto che sono stati attivati diversi progetti di innovazione, tra i quali l’adozione di una piattaforma e-learning e il potenziamento dell’offerta in modalità webinar. In più abbiamo affrontato uno studio serio e apportato cambiamenti importanti alle nostre strutture, per garantire un’esperienza sicura a tutti i collaboratori, docenti e partecipanti ai corsi. Sono state modificate le configurazioni di tutte le aule, quasi 100 tra aule e laboratori, i percorsi di ingresso e uscita e le procedure di sicurezza”, sottolinea il presidente uscente.

“In questa fase, seguendo anche l’indirizzo del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) e delle linee guida dell’Europa, è importante offrire alle imprese e ai lavoratori una formazione di qualità incentrata su due concetti chiave: innovazione e sostenibilità. L’innovazione intesa come aggiornamento e modernizzazione dei mestieri, del modo di lavorare, degli strumenti utilizzati, soprattutto attraverso la digitalizzazione. La formazione sarà sempre più accessibile, in particolare tramite internet, attraverso l’e-learning e i webinar; sarà pensata per consentire a tutti, dall’imprenditore, ai collaboratori, ai singoli cittadini, di sfruttare le enormi potenzialità delle nuove tecnologie, tenendo in considerazione gli impatti ambientali e la sostenibilità del business”, conclude Vancini.

Da sinistra, Giuseppe Vancini, presidente uscente, Elisabetta Pistocchi, direttore di Formart, Leonardo Cassinelli, nuovo presidente Formart

Il nuovo presidente

Il neo presidente Leonardo Cassinelli, artigiano dal 1989, è fondatore della tipografia Amc, azienda che si occupa di stampa, grafica e pubblicità. Dal 2013 è presidente di Confartigianato imprese Apla di Parma e dal 2014 vice presidente della Camera di Commercio di Parma.

I numeri di Formart

Accreditata in Regione Emilia Romagna dal 1999, Formart è una della società di formazione più rilevanti in ambito regionale; attiva da oltre 25 anni conta oggi 13 sedi in tutte le province della regione, con oltre 200 dipendenti che contribuiscono a realizzare in media 2.800 percorsi formativi ogni anno, con più di 29.000 partecipanti. Questo è il contributo di crescita e innovazione a supporto di oltre 7.200 aziende ogni anno.

I servizi di Formart

Formazione finanziata attraverso fondi regionali, nazionali ed europei; servizi per il lavoro; tirocinii formativi; formazione in apprendistato (anche in altre regioni); corsi per la sicurezza sul lavoro; formazione per ottenere abilitazioni, patentini e qualifiche; formazione per la crescita professionale e personale.