Imola. Cominceranno giovedì 29 luglio gli interventi di manutenzione straordinaria delle pavimentazioni stradali e marciapiedi di una decina di arterie, anche di grande percorrenza, sempre con l’obiettivo di migliorare la sicurezza della circolazione. Il primo intervento, in programma subito è il tratto di via Montanara dalla rotonda del Fagiano fino al cartello Imola in direzione Castel del Rio (circa 150/200 metri).

Nei giorni scorsi, infatti, il Comune ha approvato e finanziato i progetti relativi ai suddetti interventi di manutenzione straordinaria, con un investimento di oltre 480mila euro di quadro economico complessivo, finanziati con l’avanzo vincolato, nuovamente definito con il recente assestamento di bilancio. I progetti sono stati redatti da Area Blu, che ha il compito anche di assegnare l’esecuzione dei lavori.

Nello specifico, gli interventi riguardano le seguenti strade: viale Carducci; via 1° Maggio; via Borgo Spuviglia; via Fossetta Selice; via Cooperazione; via Del Tiglio; via Di Sesto; via Montanara; via Salvo D’Acquisto; via Tito Speri; viale Rivalta. Va precisato che in alcune strade (via Tito Speri, via Borgo Spuviglia e via di Sesto) per esigenze di convenienza organizzativa ed economica, la realizzazione degli interventi è stata anticipata. Inoltre, va sottolineato che i lavori non interesseranno le strade in tutto il loro percorso, ma solo i tratti messi peggio di ciascuna di esse. Dopo quello sul tratto della Montanara sopra indicato, l’intervento successivo avverrà lungo un tratto di via Salvo D’Acquisto, seguito poi da tutti gli altri.

I lavori hanno lo scopo del ripristino funzionale e della messa in sicurezza di pavimentazioni stradali e marciapiedi, con interventi sia su pavimentazioni in asfalto che lastricate. In pratica, consistono nella demolizione delle pavimentazioni dissestate, nella ristrutturazione sugli elementi accessori per un adeguamento e riorganizzazione della fruibilità (cordonate, passi carrai, caditoie, scivoli e rampe), nel ripristino di tratti di pavimentazione stradale e di tratti dissestati di cordoli di delimitazione.

Le soluzioni d’intervento scelte, in accordo agli obiettivi di mantenere costanti i livelli di sicurezza, hanno lo scopo non solo di rimuovere i degradi presenti ma anche di limitarne nel tempo il successivo rimanifestarsi.

Ripristino pavimentazione della pista ciclabile in via Vivaldi, presso le scuole ‘Orsini’ – Un altro intervento finanziato sempre con l’avanzo vincolato, nuovamente definito con il recente assestamento di bilancio, è quello relativo al ripristino della pavimentazione della pista ciclabile in via Vivaldi, presso le scuole ‘Orsini’, con un quadro economico complessivo di 70mila euro.

I lavori consistono nel ripristino funzionale e messa in sicurezza della pavimentazione in cemento di un tratto di pista ciclo-pedonale che ha subito un consistente deterioramento. Si è quindi valutato di sostituire i primi 5 cm di pavimentazione in calcestruzzo, con una pavimentazione bituminosa trattata in superficie con prodotto colorato antisdrucciolo. Lavorazioni accessorie riguardano la regolarizzazione e messa in quota di tratti di cordolo di contenimento e il ripristino in quota di botole presenti nel piano di calpestio. I lavori cominceranno nella settimana del 23 agosto con l’obiettivo di portarli a termine entro l’inizio dell’anno scolastico 2021/2022, fissato per il 13 settembre prossimo.

L’assessore Raffini: “Grande attenzione alla manutenzione della città” – “Questa serie di interventi, anche su arterie importanti come ad esempio via 1° Maggio, da tempo attesi, avviene dopo il via, la scorsa settimana, ad altri lavori di moderazione del traffico su tutta una serie di strade. Tutto questo testimonia la forte attenzione che questa Amministrazione comunale pone alla manutenzione della città e nel caso specifico di strade e piste ciclabili, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza della circolazione. Stiamo quindi procedendo su questa strada, investendo in questa fase oltre 550mila euro dall’avanzo vincolato, a cui nei prossimi mesi si aggiungeranno altre risorse, sempre all’interno del piano di manutenzione del 2021”, commenta Pierangelo Raffini, assessore ai Lavori pubblici.