Castel San Pietro (Bo). Importante operazione della Polizia Locale, nell’ambito della Campagna Sicurezza in corso su tutto il territorio comunale. “Ancora una volta, grazie alla tecnologia intelligente del Targa System – annuncia il comandante Leonardo Marocchi -, siamo riusciti a individuare tempestivamente dei delinquenti su un’auto rubata, prevenendo eventuali altri reati che avrebbero potuto compiere sul nostro territorio”.

Ed ecco come si sono svolti i fatti. Il 28 luglio, mentre la pattuglia della Polizia Locale castellana, che era in servizio nel turno che va dalle 19 all’una, stava perlustrando il centro storico, intorno alla mezzanotte ha ricevuto da uno dei portali del Targa System – la rete di telecamere che rileva le targhe dei veicoli ed eventuali infrazioni ad esse collegate – l’allerta di un’auto rubata che stava entrando nel territorio comunale. Immediatamente la pattuglia si è diretta verso il varco da cui proveniva il veicolo segnalato, riuscendo a intercettarlo in viale Roma. Dopo un breve inseguimento, i fuggitivi, vedendosi ormai raggiunti, hanno fermato l’auto in mezzo a via Mazzini e sono scappati a piedi in direzione dei campi che danno sulla via Emilia.

Gli agenti hanno quindi sequestrato il veicolo, che era stato rubato lo scorso 1° luglio ad Argelato, ed è stato già riconsegnato in seguito al proprietario, che era molto contento e ha ringraziato la Polizia Locale di Castel San Pietro Terme, poiché non era assicurato contro i furti ma era l’unica auto da lui posseduta e quindi necessaria per i suoi spostamenti.

Inoltre, all’interno dell’auto rubata la Polizia Locale ha rinvenuto, insieme a guanti e attrezzi per lo scasso, della refurtiva che nei prossimi giorni sarà riconsegnata ai legittimi proprietari: un monitor-PC con tastiera, due mouse e alcuni capi di abbigliamento nuovi ancora confezionati.

Nel frattempo sono in corso le indagini di Polizia Giudiziaria per individuare i due fuggitivi in base agli effetti personali che hanno abbandonato nell’auto al momento della fuga.