Nelle ultime 24 ore in Emilia Romagna i contagi sono 365 (ieri 560) con un indice di positività all’1,6% (ieri 5,3%). Nessun decesso. Nell’Ausl di Imola 2 nuovi casi (ieri 9). A livello nazionale i nuovi positivi sono 4.845 (ieri 3.190), l’indice di positività scende al 2,3% (ieri 3,8%), 27 i decessi, + 9 i ricoverati in terapia intensiva.

FAQ sulle misure adottate zona per zona (aggiornate in tempo reale) >>>> 

Le linee guida per le attività economiche e sociali >>>>

Alla scoperta del certificato verde >>>>

Aggiornamento ore 12 del 3 agosto (dati del 2 agosto)

Oggi il saldo tra ingressi e uscite nelle terapie intensive segna + 9, i nuovi ingressi sono 26 (ieri 25), per un totale di 258 ricoverati. I decessi sono 27 (ieri 20) con 4.845 nuovi casi (ieri 3.190), 209.719 i tamponi (ieri 83.223). I morti da inizio pandemia sono 128.115, i casi complessivi 4.363.374. I casi attivi sono 94.216 (nelle 24 ore + 1.199).

I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari Covid sono 2.196 (+ 126). Gli isolamenti domiciliari sono 91.762 (ieri 90.698). I guariti nelle 24 ore sono 3.615 per un totale di 4.141.043.

Nessun decesso in Emilia Romagna. I positivi sono 365 (ieri 560), con 22.428 tamponi (ieri 10.585). 173 i guariti, in crescita i casi attivi totali: 8.244 (+ 192 rispetto a ieri), i ricoverati nelle terapie intensive sono 22 (+ 2), in crescita anche i ricoverati negli altri reparti Covid: 247 (+ 6).

I positivi in Italia

Nessuna regione con zero casi. La Sicilia è quella con più casi in giornata: 809 (ieri 262).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Vaccinazioni

154.877 le vaccinazioni eseguite sul territorio da inizio campagna.

Situazione epidemiologica

2 nuovi contagi sintomatici nel circondario Imolese su 275 test molecolari e 303 antigenici rapidi refertati: 1 nella classe di età 15-24 e 1 tra i 25 ed i 44 anni.1 era in isolamento e nessun focolaio. Salgono a 170 i casi attivi e a 12.865 quelli totali da inizio pandemia. Un solo cittadino del Circondario è in Terapia Intensiva a Bologna

Disponibilità di vaccini per la prima decade di agosto

Accelerata nelle vaccinazioni. Disponibili circa 1700 appuntamenti dal 2 al 10 agosto. L’Azienda USL invita chi ancora non si fosse ancora prenotato a farlo subito per avere l’immunizzazione ed il green pass tempestivamente. E i pediatri ospedalieri invitano i giovani alla vaccinazione

Un’opportunità straordinaria per partire per le vacanze più sicuri e dotati di green pass. Sono 1700 circa gli appuntamenti disponibili tra il 2 ed il 10 agosto: è sufficiente prenotarsi presso sportelli Cup aziendali, chiamare il Cup tel 800 040606, recarsi in farmacia o usare il proprio FSE.

E tutti i cittadini che nelle settimane scorse avevano ricevuto un appuntamento per la prima dose di vaccino Rna Messaggero dal 21 agosto in poi (oltre 2000), oggi hanno ricevuto un SMS che li invita ad anticipare la loro vaccinazione usufruendo dei nuovi posti disponibili.

“Tra mercoledì e giovedì sono stati circa 1200 i cittadini che hanno prenotato o anticipato il loro appuntamento vaccinale – spiegano dall’Ausl di Imola – ma le disponibilità sono aumentate e quindi abbiamo la possibilità di vaccinare, tra il 2 ed il 10 agosto, ulteriori 1700 persone con una prima dose. Invitiamo tutti coloro che non si sono prenotati a sfruttare questa opportunità, in particolare i ragazzi che a settembre riprenderanno la scuola”

E l’appello alla vaccinazione dei giovani viene anche dal fronte dei pediatri ospedalieri che hanno recentemente condiviso un documento che è un vero e proprio appello alla vaccinazione. “A fronte dei dati relativi alle coperture vaccinali contro COVID nei ragazzi di età compresa tra i 12 e 17 anni, sicuramente non ottimali in quanto inferiori al 50% in tutta Italia, e di notizie e passaparola basati su paure irrazionali, nel nostro ruolo di pediatri che lavorano in Ospedale e sul territorio intendiamo fare un appello univoco e convinto a favore della vaccinazione degli adolescenti, rivolgendoci in primis a loro e augurandoci che i genitori comprendano l’importanza di vaccinare subito i propri figli” – scrivono i professioni nel manifesto pro vaccinazione (in allegato) firmato convintamente anche dalla direttrice della UOC di Pediatria dell’Ospedale di Imola, Laura Serra.

La situazione in regione

Coronavirus. L’aggiornamento in Emilia-Romagna: 365 nuovi positivi su 22.428 tamponi eseguiti (1,6%). Nessun decesso. Vaccinazioni: 5 milioni e 140mila dosi somministrate

Il 96,7% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L’età media dei nuovi positivi è di 31,5 anni. Online il report settimanale sull’andamento del contagio in regione

Bologna – Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 395.850 casi di positività, 365 in più rispetto a ieri, su un totale di 22.428 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’1,6%.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale>>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 5.143.187 dosi; sul totale sono 2.358.652 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 365 nuovi contagiati, 112 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 99 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 122 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 31,5 anni.

Sui 112 asintomatici, 56 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 10 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1 con i test pre-ricovero. Per 45 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 69 nuovi casi e Piacenza con 52; seguono Reggio Emilia (48), Ferrara (46), Rimini (43) e Modena (31); quindi Ravenna, Forlì e Cesena (22 casi a testa); infine Parma (8) e il Circondario Imolese (2 nuovi casi).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 10.604 tamponi molecolari, per un totale di

5.259.766. A questi si aggiungono anche 11.824 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 173 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 374.321.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 8.244 (+192 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 7.975 (+182), il 96,7% del totale dei casi attivi.

Non si registrano nuovi decessi. In totale dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione restano quindi 13.285.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 22 (+2 rispetto a ieri), 247 quelli negli altri reparti Covid (+8).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Parma (-1 rispetto a ieri), 1 a Reggio Emilia (+1), 3 a Modena (invariato), 10 a Bologna (invariato), 1 a Imola (+1), 3 a Ferrara (+1), 3 a Rimini (invariato). Nessun ricovero a Piacenza, Ravenna, Forlì e Cesena.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 24.464 a Piacenza (+52 rispetto a ieri, di cui 40 sintomatici), 29.434 a Parma (+8, di cui 2 sintomatici), 48.187 a Reggio Emilia (+48, di cui 35 sintomatici), 66.879 a Modena (+31, di cui 17 sintomatici), 83.963 a Bologna (+69, di cui 42 sintomatici), 12.865 casi a Imola (+2, entrambi sintomatici), 23.805 a Ferrara (+46, di cui 31 sintomatici), 31.091 a Ravenna (+22, di cui 18 sintomatici), 17.402 a Forlì (+22, di cui 19 sintomatici), 20.141 a Cesena (+22, di cui 20 sintomatici) e 37.619 a Rimini (+43, di cui 27 sintomatici).