Nelle ultime 24 ore in Italia i casi sono 5.273 (ieri 3.674), con 54 morti (ieri 24) e un + 19 nelle terapie intensive. Indice di positività al 2,2% (ieri 5%). In Emilia Romagna i positivi sono 478 (ieri 458) con un indice di positività all’1,7% (ieri 4,1%). Sette decessi: tre uomini (96, 89 e 78 anni) e tre donne (97, 94 e 60 anni) della provincia di Bologna, e una donna di 72 anni della provincia di Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.309. Nell’Ausl di Imola 8 nuovi casi (ieri 25), sono due le persone ricoverate in terapia intensiva a Bologna (come ieri).

FAQ sulle misure adottate zona per zona (aggiornate in tempo reale) >>>> 

Le linee guida per le attività economiche e sociali >>>>

Alla scoperta del certificato verde >>>>

Aggiornamento ore 12 del 17 agosto (dati del 16 agosto)

Oggi il saldo tra ingressi e uscite nelle terapie intensive segna + 19, i nuovi ingressi sono 49 (ieri 32), per un totale di 423 ricoverati. I decessi sono 54 (ieri 24) con 5.273 nuovi casi (ieri 3.674), 238.073 i tamponi (ieri 74.021). I morti da inizio pandemia sono 128.510, i casi complessivi 4.449.606. I casi attivi sono 129.116 (nelle 24 ore + 420).

I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari Covid sono 3.472 (+ 138). Gli isolamenti domiciliari sono 125.221 (124.958). I guariti nelle 24 ore sono 4.794 per un totale di 4.191.980.

Sette decessi in Emilia Romagna. I positivi sono 478 (ieri 458), con 27.710 tamponi (ieri 11.047). 319 i guariti, i casi attivi totali: 13.428 (+ 152 rispetto a ieri), i ricoverati nelle terapie intensive sono 44 (+ 4), in crescita i ricoverati negli altri reparti Covid: 361 (+ 17).

I positivi in Italia

Nessuna regione con zero casi. In Sicilia continuano a crescere i positivi e si prospetta il passaggio in zona gialla: 1.229 (ieri 881).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Vaccinazioni

166.529 le vaccinazioni eseguite sul territorio da inizio campagna.

Situazione epidemiologica

Sono 8 i nuovi contagi nel circondario Imolese su 282 test molecolari e 458 antigenici rapidi refertati: 1 fino a 14 anni, 1 nella classe di età 15-24, 1 tra i 25 ed i 44 anni, 5 oltre gli 80 anni. 2 sono asintomatici, individuati tramite contact tracing.

Nessun caso è stato importato dall’estero o da altra regione, 5 persone al momento della diagnosi erano isolate e 6 persone sono riferibili a focolaio già noto. Il focolaio a cui si fa riferimento è relativo ad una casa di riposo dove sono risultati positivi 12 ospiti su 24. Di queste 12 persone: 3 sono ricoverate (non in terapia intensiva) e 9 permangono in struttura (5 asintomatici e 4 sintomatici).

Salgono a 190 i casi attivi. 13.036 i casi totali da inizio pandemia. Due cittadini del Circondario sono in Terapia intensiva a Bologna.

Si registra purtroppo un decesso, di una donna di 97 anni di Imola.

Ausl Imola, potenziamento della campagna vaccinale

Nella seconda metà di agosto è stato confermato un aumento significativo delle forniture di vaccini mRNA alla nostra Regione. L’Azienda Usl di Imola ha perciò già provveduto ad aumentare le disponibilità per la prenotazione dei vaccini già nelle scorse settimane (3000 posti aggiuntivi dal 1 al 22 agosto), al fine di rispondere rapidamente alle richieste di appuntamento e accelerare la campagna vaccinale.

Di seguito le azioni più importanti mirate al potenziamento della campagna vaccinale:
– Accesso diretto alla vaccinazione per gli utenti in fascia di età 12-19 anni. Per garantire ai giovani la ripresa in sicurezza del prossimo anno scolastico e delle attività sportive, l’Azienda USL di Imola, dando seguito alle indicazioni regionali, ha prontamente organizzato, a partire dal 16 agosto, l’accesso libero senza prenotazione nei centri vaccinali aziendali a tutti i giovani tra i 12 e i 19 anni, preferibilmente nella fascia oraria 13.30-18.30. (nella giornata di ieri sono stati 11 gli accessi di questo tipo).

Al momento oltre il 60% degli aventi diritto ha già effettuato una o due dosi del ciclo vaccinale o è in possesso di una prenotazione. Restano quindi circa 3500 giovani che ci si attende di vaccinare nelle prossime settimane grazie a questa misura che facilita l’accesso.

Si ricorda che per i minorenni è necessario essere accompagnati da un genitore, portare con sé un documento di identità, la tessera sanitaria e compilare gli appositi moduli che verranno rilasciati dai centri vaccinali.

Anticipo seconde dosi e richiami:
– Tutti i cittadini con precedente prenotazione e seconda dose a 35 giorni, hanno la possibilità di anticipare la propria prenotazione rivolgendosi ai CUP o alle Farmacie muniti di certificato vaccinale o attestato di esecuzione con la data di somministrazione della prima dose. L’Azienda USL nella giornata di ieri ha già inviato i primi 1600 sms informando gli utenti interessati di questa opportunità.

Oltre a questo, in ottemperanza alle indicazioni della Regione, da oggi a tutti i cittadini a cui verrà somministrata la prima dose di vaccino mRNA verrà fissato il richiamo a 21 giorni, per Pfizer, e a 28 giorni per Moderna.

Agende di prenotazione aperte a tutte le classi di età:
a partire dal 23 agosto, tenuto conto della più ampia disponibilità di vaccini e con l’obiettivo di non perdere nessuna opportunità di vaccinazione, verranno potenziate le agende e tutte le prime dosi saranno rese disponibili con vaccini mRNA (comprese le prime dosi per gli ultra sessantenni).

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 404.078 casi di positività, 478 in più rispetto a ieri, su un totale di 27.710 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 1,7%.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 5.525.796 dosi; sul totale sono 2.531.248 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 478 nuovi contagiati, 191 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 131 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 149 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 35,3 anni.

Sui 191 asintomatici, 82 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 5 con gli screening sierologici, 28 tramite i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 7 con i test pre-ricovero. Per 69 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 106 nuovi casi. Quindi Modena (93) e poi Rimini (61), Piacenza (42). Seguono Ferrara (38) e Parma (38), Reggio Emilia (36), Ravenna (24) Forlì (17) e Cesena (15). Quindi il Circondario Imolese (8).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 11.433 tamponi molecolari, per un totale di 5.389.741. A questi si aggiungono anche 16.277 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 319 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 377.341. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 13.428 (+152 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 13.023 (+131), il 97% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano sette decessi (c’è stato un riallineamento dati relativo agli ultimi 10 giorni). Si tratta di tre uomini (96, 89 e 78 anni) e di tre donne (97, 94 e 60 anni) della provincia di Bologna, e di una donna di 72 anni della provincia di Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.309.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 44 (+4 rispetto a ieri), 361 quelli negli altri reparti Covid (+17). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 2 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 3 a Parma (invariato), 2 a Reggio Emilia (invariato), 9 a Modena (-1), 12 a Bologna (+1), 2 a Imola (invariato), 8 a Ferrara (+1), 1 a Cesena (+1), 1 a Ravenna (invariato), 4 a Rimini (+1). Nessun ricovero a Forlì.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 24.940 a Piacenza (+42 rispetto a ieri, di cui 26 sintomatici), 30.207 a Parma (+38, di cui 16 sintomatici), 49.078 a Reggio Emilia (+36, di cui 30 sintomatici), 68.208 a Modena (+93, di cui 61 sintomatici), 85.358 a Bologna (+106, di cui 59 sintomatici), 13.036 casi a Imola (+8, di cui 6 sintomatici), 24.489 a Ferrara (+38, di cui 16 sintomatici), 31.712 a Ravenna (+24, di cui 13 sintomatici), 17.645 a Forlì (+17, di cui 13 sintomatici), 20.491 a Cesena (+15, di cui 11 sintomatici) e 38.914 a Rimini (+61, di cui 36 sintomatici).

È online il report settimanale con l’andamento dell’epidemia in regione, all’indirizzo https://infogram.com/report-covid-emilia-romagna-1h7j4dv0o75n94n?live