Imola. Ha aperto i battenti lunedì 23 agosto il mercatino dei Cappuccini 2021 con lo slogan “Soddo a chi tocca!”, dal nome della città di Soddo, in Etiopia, dove sono presenti i missionari Cappuccini.

Mercatino dei Cappuccini Imola, immagine di repertorio (Foto Diocesi di Imola)

Anche quest’anno i fondi saranno destinati alle stesse realtà sostenute con il mercatino 2020: il “Centro Caritativo San Giuseppe” di Almea Bordino ad Addis Abeba e lo “Smiling Children Town” di Abba Marcello Signoretti a Soddo, due realtà che i missionari imolesi conoscono bene e stimano da tanto tempo e con le quali collaborano.

Almea ha a cuore in modo particolare le giovanissime mamme: per loro e per i loro bambini ha creato una struttura di accoglienza, dove possono imparare un mestiere e creare una rete di amicizie. Abba Marcello invece si dedica soprattutto ai bambini che vivono per strada, proponendo loro attività ricreative ed educative che aprono a questi ragazzi la possibilità di un futuro diverso.

Una delle missioni dove operano i frati Cappuccini

La durata del mercatino ritorna sulle due settimane, come prima della pandemia. L’inaugurazione lunedì 23 agosto alle ore 15 e rimarrà aperto fino a sabato 4 settembre. Orari: dal lunedì al venerdì il pomeriggio ore 15 – 18,30, il primo sabato (28 agosto) sia la mattina ore 10-12 che il pomeriggio ore 15 – 18,30, mentre l’ultimo sabato (4 settembre) solo mattina ore 10-12.

Sono previste due entrate con percorsi distinti per preservare i visitatori dall’assembramento, ma garantire un mercatino più ricco di materiale: una è quella “classica” di via Villa Clelia 10, l’altra è quella di via Fontanelle 1/C (usata già l’anno scorso).

L’ultima novità riguarda poi il “Mercatino in musica” di venerdì 3 settembre, che rientra nell’importante manifestazione “Imola in musica”. “Ringraziamo di cuore il Comune di Imola che ci ha dato questa possibilità e ci ha sostenuto nell’organizzazione. Il mercatino sarà aperto dalle 15 alle 19.30 (un’ora in più rispetto agli altri giorni), a seguire la festa con stand gastronomici e musica – comunicano i Cappuccini -. A tutti coloro che verranno chiediamo il massimo rispetto delle misure anti Covid: indossare sempre la mascherina, igienizzarsi le mani all’ingresso e seguire i percorsi indicati. La collaborazione di tutti ci permetterà di vivere un bel momento di solidarietà a favore dei più poveri della nostra missione in Etiopia. Vi aspettiamo e… Soddo a chi tocca!”.

Le informazioni sul progetto sostenuto con il campo di lavoro 2021 >>>>

Segui l’evento su Facebook >>>>