Castenaso (BO). “Chitarra mon amour”, l’associazione Quanto Basta organizza nella sua sede di via via Veduro 3 a Castenaso una giornata tutta dedicata alla chitarra folk, uno strumento dalla storia antica, fatto di legni e corde, che continua ad essere protagonista della musica anche nell’era dell’elettronica. Appuntamento sabato 28 agosto, dalle ore 17 alle 23.

Si inizierà il pomeriggio con un workshop aperto a tutti gli amanti dello strumento tenuto da Aldo Betto e poi, all’ora dell’aperitivo, partirà un continuo crescendo con il fantastico bluesman e narratore Roberto Menabò, poi un nuovo cantautore, Andrea Campi affiancato da un giovane virtuoso del violoncello come Tiziano Guerzoni, a seguire il formidabile Aldo Betto insieme alla splendida voce di Lisa Manara e infine con il grande maestro internazionale del fingerpicking Franco Morone.

Dalle ore 18 sarà disponibile la cucina multietnica con il food truck di Altre terre. Dalle ore 19,30 spettacoli fino alle ore 23.

Il workshop pomeridiano (iscrizione con contributo spese di 5 euro a indirizzo organizzazione@chitarramonamour.it) tenuto da Aldo Betto si intitola “Riffology, ovvero la storia della musica rock raccontata attraverso 20 riff”. Il riff è la parte musicale che contraddistingue un brano, pensiamo al monumentale parte di chitarra di Smoke on the Water dei Deep Purple. Con il pretesto di far ascoltare e analizzare alcuni dei più celebri riff della storia del rock, dai Rolling Stones ai Queen, dai Led Zeppelin ai Ratm, Aldo racconta aneddoti e curiosità del genere musicale che ha segnato anche il costume della seconda metà del Novecento, che ha profonde radici nel blues e allunga nel tempo la sua influenza, nonostante sia stato dato per morto molte volte, fino alla recente vittoria a Sanremo dei Maneskin. Riffology è una clinic aperta a tutti, musicisti e semplici amanti della musica. La durata può variare dai 60 a 90 minuti.

“Chitarra mon amour” fa parte di Bologna Estate 2021, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna ed è realizzato dall’Associazione “Le Nuvole”, da Franz Campi e con il contributo di Tomassone.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti (occorre esibire green pass).

Informazioni: organizzazione@chitarramonamour.ithttps://www.chitarramonamour.it/