Castel San Pietro Terme (BO). Lettura e musica si incontrano in una serata dedicata agli aspetti più innovativi e visionari di Ludwig van Beethoven, portati in scena dall’“Ensemble Variabile” lunedì 30 agosto al teatro Cassero di Castel San Pietro Terme. In programma una selezione di brani raramente proposti eseguiti dall’Ensemble Variable e intervallati scritti del compositore letti dall’attore e regista teatrale Omar Giorgio Makhloufi.

Ensemble Variabile

Ad eseguirne le innovazioni musicali l’Ensemble Variable che sceglie di portare sul palco le Voci e Trio con due voci quelle di Annamaria Dell’Oste, tra le più affermate soprano della sua generazione la cui voce ha calcato i maggiori palchi europei da Vienna a Barcellona, e di Simone D’Eusanio violinista e cantante specializzatosi negli anni come basso nell’opera lirica. Agli strumenti la concertista Valentina Danelon (violino), Andrea Musto primo violoncello dell‘Orchestra Sinfonica del Friuli-Venezia Giulia, e Federica Repini (pianoforte). Darà invece corpo alle parole di Beethoven e dei suoi interlocutori Omar Giorgio Makhloufi, attore e regista professionista, fondatore della compagnia Artifragili con sede a Trieste e co-autore del programma di divulgazione e approfondimento teatrale #CheNeSaràDiNoi.