Castel San Pietro (Bo). Il caratteristico profumo di castrato inizierà a diffondersi a Castello nella serata di giovedì 2 settembre, annunciando l’attesa apertura della Locanda Slow nel Parco Lungo Sillaro, la vetrina enogastronomica della città che racchiude in sé i sapori e i colori delle più antiche tradizioni castellane e promuove i prodotti del territorio, avvalendosi come sempre della collaborazione di tanti volontari coordinati dall’Associazione turistica Pro Loco.

Seduti all’aria aperta nell’accogliente atmosfera della Locanda (nel rispetto delle norme anti Covid, non è quindi  necessario il green pass), si potrà infatti gustare l’inimitabile menu con le più conosciute specialità a base di castrato, apprezzate dai tanti appassionati castellani e dai visitatori che giungono nella città del Sillaro in occasione del Settembre Castellano, offrendo anche proposte alternative per chi ha gusti o scelte alimentari diverse (anche da asporto).

La Locanda è aperta fino al 22 settembre tutte le sere dalle 19 in poi e le domeniche 5, 12 e 19 anche a pranzo dalle 12. Si entra dall’ampio parcheggio di viale Oriani. E’ obbligatoria la prenotazione al numero 347 5922451 dalle ore 16 alle 22,30.

“La vetrina della Locanda si integra in un progetto di promozione che vede il coinvolgimento a 360 gradi degli operatori della ristorazione e dei produttori di tutta la filiera alimentare locale e la valorizza per 365 giorni all’anno – sottolinea la presidente di Pro Loco Raimonda Raggi -. Abbiamo lanciato proprio in questi giorni la campagna di comunicazione “C’è più gusto a Castello”, invitando a partecipare tutti i ristoratori del nostro territorio e realizzando una serie di video in cui si presentano, raccontano le loro specialità, il loro modo di lavorare, il rapporto con la città, indicando anche quali sono secondo loro i motivi per visitarla”.

Da sinistra il sindaco Fausto Tinti, la presidente della Pro Loco Raimonda Raggi e due studentesse dell’Alberghiero Scappi

“Dopo oltre un anno di difficoltà dovute alla pandemia – spiega il sindaco Fausto Tinti – abbiamo ideato il progetto “C’è più gusto a Castel San Pietro Terme” per rilanciare e sostenere le attività di ristorazione del nostro territorio. Grazie alla disponibilità di molti esercenti, abbiamo costruito un piccolo storytelling per raccontare quanto sia bello vivere, mangiare e incontrarsi nella nostra città, ricca di eccellenze e vitalità”.

I video sono pubblicati nel canale Youtube del Comune.

In più quest’anno c’è una novità. “Abbiamo voluto coinvolgere le generazioni più giovani, i ragazzi degli Istituti superiori del territorio a partire dall’Alberghiero Bartolomeo Scappi, ma non solo, che si metteranno alla prova nella locanda e in altre realtà della ristorazione locale nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro”, annuncia la presidente di Pro Loco Raimonda Raggi.

E c’è un altro buon motivo per gustare il menu della Locanda: sarà erogato in beneficenza un contributo per progetti educativi rivolti ai più piccoli.

Info e aggiornamenti: Comune di Castel San Pietro Terme – Servizio turismo 051 6954112-214 – sito www.cspietro.it e pagina Facebook del Comune www.facebook.com/cspietro/ (clicca “mi piace” per seguire le iniziative).

Pro Loco  tel. 051 6951379 – pagina Facebook Prolococastelsanpietro Terme – www.prolococastelsanpietroterme.it