Imola. Una camminata di nove chilometri circa, dall’autodromo all’ospedale per mielolesi sulle colline imolesi, con “Montecatone nel cuore” caratterizzerà la parte iniziale dell’Open Day del nosocomio di valenza europea in programma sabato 18 settembre all’insegna dello sport e della solidarietà con tanti sponsor.

La manifestazione, organizzata con la collaborazione dell’Atletica Sacmi – Avis, del Comune di Imola e della Protezione Civile, partirà infatti alle 9,30 di sabato 18 settembre per giungere a Montecatone dopo circa due ore.

Alla partenza sarà presente anche Omar Bortolacelli, ex paziente di Montecatone che recentemente, grazie ad un esoscheletro, ha scalato gli ultimi 500 metri del portico di San Luca a Bologna. Il via alla sfilata sarà preceduto dalle handbike di alcuni atleti paralimpici, ex pazienti di Montecatone, che raggiungeranno con i loro mezzi l’Ospedale di Montecatone.

Alla camminata e al successivo Open Day che si svolgerà nel Parco Storico dell’Istituto potranno partecipare solo persone in possesso di Green Pass. La quota di partecipazione è di 12 euro a persona e permetterà di aggiudicarsi un bellissimo pacco gara con la maglietta celebrativa dell’evento e gli omaggi delle aziende che sostengono la manifestazione.

Le iscrizioni sono già aperte sul sito Eventbrite, cercando “Montecatone nel Cuore” oppure tramite bonifico bancario. Per i primi 100 partecipanti sarà possibile iscriversi dalle 8 alle 9 il giorno stesso della manifestazione, pagando in contanti. Tutte le informazioni ed i link per le iscrizioni sono sulla pagina Facebook della Fondazione Montecatone Onlus.

L’Open Day 2021 avrà un suo ospite d’onore: il mago Antonio Casanova, direttamente da Striscia la Notizia. L’artista si esibirà al pianoforte proponendo il suo spettacolo “Incantesimi, la magia incontra la Musica”.

Il mago Antonio Casanova si esibirà durante l’Open Day di Montecatone

Ai partecipanti della camminata sarà offerta una merenda da Coldiretti Bologna, presente con un proprio gazebo Campagna Amica, mentre durante il pomeriggio, alla presenza di Gian Carlo Marocchi (ex campione di Juventus e Bologna), si alterneranno testimonianze di atleti olimpici e paralimpici, musica dal vivo con la “Montecatone Live Band” composta da pazienti ed operatori dell’Ospedale e una sfilata di moda realizzata in collaborazione con Vanity Wheels. Per tutta la giornata sarà funzionante un punto ristoro gestito dal Bar di Montecatone.

Gli istruttori sportivi di Montecatone faranno provare al pubblico diverse discipline, tra cui Tiro con l’Arco, Tiro a Segno e Tennistavolo.

Oltre alla quota di iscrizione, sarà possibile anche acquistare tagliandi al costo di 2 euro per una lotteria di beneficenza che metterà in palio bellissime ceste offerte da alcune aziende che sostengono la manifestazione.

Ad animare la giornata anche i clown della Croce Rossa di Imola, le volontarie dell’Associazione Chiaramilla ed i loro animali impegnati nelle attività di Pet Therapy, la micromagia del mago Zazza e laboratori artistici per bambini.

Marco Panieri, sindaco di Imola, ha dichiarato: “Sono molto felice della collaborazione tra la Fondazione Montecatone e il Comune in occasione di questo Open Day in programma il 18 settembre. L’idea di unire con una camminata benefica queste due eccellenze della nostra città, l’Autodromo e l’Istituto di Montecatone, ci ha trovati da subito favorevoli. La realtà di Montecatone è unica nel panorama nazionale e internazionale e va valorizzata facendola conoscere prima di tutto ai nostri cittadini, per questo trovo significativa la manifestazione che apre le porte di questa struttura alla città, offrendo l’occasione sia di conoscerla e sia di socialità con chi vive la struttura, con i loro famigliari e con gli operatori sanitari, che ringrazio per l’encomiabile lavoro che svolgono. Il tema di questa edizione è lo sport, che rappresenta anche uno degli strumenti che l’Istituto utilizza per la riabilitazione. Condivido questa scelta perchè, come ci ha insegnato Alex Zanardi, è importante ripartire dallo sport, tanto più nell’anno delle Paralimpiadi e rivolgo ancora un saluto a due atlete molto vicine alla nostra città, che proprio pochi giorni fa hanno conquistato medaglie alle Paralimpiadi di Tokio: Giada Rossi, tesserata con la società imolese “Sport è Vita” e Francesca Porcellato, campionessa di handbike, che poco tempo fa abbiamo ospitato in autodromo per un allenamento. Invito quindi tutti a partecipare a questo Open Day, che sarà davvero un’occasione di festa e di incontro anche con tanti altri grandi campioni paralimpici”.

Per Andrea Rossi, direttore generale dell’Ausl di Imola “Questo evento è importante non solo per la sua valenza solidale, ma anche per guardare al futuro di questa eccellenza nel campo della riabilitazione: la più grande unità spinale del Paese che attira oltre il 60% dei pazienti da altre regioni. Montecatone ha bisogno di risorse per confermare questo primato e per fronteggiare adeguatamente gli anni futuri. La Fondazione Montecatone e la Casa di Accoglienza Anna Guglielmi, le due Onlus che supportano la struttura, stanno facendo uno sforzo straordinario per completare l’offerta riabilitativa. Ora, credo sia importante uno sforzo per dare una prospettiva futura ad investimenti e ricerca, oltre a modificare il rapporto di lavoro del personale che è ancora di tipo privatistico e quindi meno competitivo sul mercato del lavoro. Ma a fronte dei cambiamenti che auspichiamo e che ci attendiamo, non va perso il forte radicamento sul territorio e nella comunità locale”.

Marco Gasparri, presidente della Fondazione Montecatone Onlus, ha sottolineato: “Circa 10 anni fa, quando iniziai la mia collaborazione con Montecatone, una delle esigenze era di ricollegare Montecatone alla città. Abbiamo quindi iniziato a pensare ad un Open Day annuale, come momento simbolico di festa, tra i cittadini e il mondo che Montecatone ospita. Quest’anno, grazie all’aiuto dell’Atletica Sacmi Avisa di Imola e del Comune abbiamo deciso di organizzare ‘Montecatone nel Cuore’ una camminata non competitiva che partirà dall’Autodromo per arrivare proprio a Montecatone. Tutto il percorso sarà in sicurezza, grazie alla Polizia Municipale e alla Protezione Civile. Tutti i dettagli relativi alle iscrizioni sono sulla pagina Facebook della Fondazione Montecatone. Vorrei ringraziare anche Antonio Casanova, il famoso mago di Striscia la Notizia che sarà nostro ospite d’onore, regalandoci uno spettacolo di musica e magia. Ringrazio anche Giancarlo Marocchi che nel pomeriggio sarà a Montecatone per raccogliere testimonianze e racconti di tanti atleti paralimpici. Nel corso dell’Open Day presenteremo anche il trailer di un film che si chiama ‘Tanta Strada’ alla presenza del regista Lorenzo Stanzani e dei protagonisti, tra cui una ex paziente dell’Istituto”.

Infine Virna Valmori, direttore sanitario del Montecatone Rehabilitation Institute, ha ricordato: “L’Ospedale di Montecatone, con i suoi 150 posti letto non è solo una delle più grandi unità spinali d’Europa, ma si candida per il futuro ad essere ancora più presente sul territorio, con un progetto che lo veda sempre più qualificato. A Montecatone ogni giorno ci impegniamo per restituire la persona alla sua vita e credo sia importante aprire questa struttura alla città. In questo senso il nostro Open Day fa capire quanto la disabilità ha bisogno di qualcosa di più della cura. Per questo, in quella giornata vogliamo celebrare la capacità di Montecatone di dare risposte agli oltre 650 pazienti che ogni anno accogliamo. Il 18 settembre invito tutti a venirci a trovare per celebrare la vita e mi auguro sia un momento di gioia per tutti. Abbiamo chiesto a tutti i partecipanti di avere il Green Pass, anche come atto di responsabilità verso le persone che a Montecatone sono ospitate”.