Faenza. A un mese di distanza dal Palio del Niballo, il Comune ha espletato tutti gli adempimenti relativi ai controlli antidoping sui cavalli in gara: a seguito di tali esami, esso informa con soddisfazione che le analisi effettuate sui cavalli che hanno gareggiato presso il 64° Niballo-Palio di Faenza hanno tutti avuto esito negativo, e pertanto le classifiche  sul campo di gara sono confermate.

In ottemperanza alla delibera della Giunta Regionale Emilia Romagna , dal titolo “Indicazioni tecniche in attuazione della L.R. 5/2005 in materia di controllo delle sostanze ad azione dopante nelle gare con equidi o altri ungulati nel corso di manfestazioni popolari” , gli accertamenti spettano all’ASL di Ravenna, che ha  eseguito tutti i prelievi,  conseguentemente analizzati con la collaborazione dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna.

Questo rassicurante risultato è prova dell’attenzione e della cura nell’organizzazione nelle manifestazioni del Niballo, che vede la collaborazione sinergica della Commissione Sanitaria , del  Dipartimento Veterinario dell’Università di Bologna , dell’AUSL provinciale ma anche delle  Scuderie Rionali, che da sempre applicano grande attenzione e cura nei confronti dei loro cavalli.