Imola. Il concerto conclusivo della venticinquesima edizione di Imola in Musica è affidato agli Extraliscio, che si esibiranno domenica 5 settembre alle 22 in piazza Matteotti. Gli Extraliscio sono l’eclettico gruppo guidato dallo sperimentatore e polistrumentista Mirco Mariani, accompagnato dalla star del liscio Moreno Il Biondo e dalla “Voce di Romagna mia nel mondo” Mauro Ferrara, prodotto da Elisabetta Sgarbi con la sua Betty Wrong Edizioni Musicali, motore inesauribile di arte e cultura, fondatrice e Direttrice de La nave di Teseo Editore e del Festival Internazionale La Milanesiana. Dopo il successo al 71° Festival di Sanremo con il brano “Bianca Luce Nera” (musica di Mirco Mariani, testo di Mirco Mariani, Pacifico e Elisabetta Sgarbi), continua la missione degli Extraliscio di contaminare la musica della Romagna che ha fatto ballare intere generazioni con le chitarre noise, l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia e libertà. Il loro tour estivo si intitola “È bello perdersi – Tour d’Italie” e ha portato in tutta Italia una serie di imperdibili e imprevedibili concerti fuori dagli schemi che contaminano la tradizione con un mondo ricco di suoni e arrangiamenti, allo stesso tempo popolare e colto.

Modalità di accesso al concerto – Per il concerto degli Extraliscio sono allestiti 1.200 posti a sedere, all’interno di un’area appositamente transennata in piazza Matteotti, preassegnati su prenotazione e gratuiti. E’ possibile effettuare la prenotazione tramite il portale www.vivaticket.com. Il biglietto è elettronico, scaricabile sul proprio dispositivo mobile e stampabile in formato cartaceo. La prenotazione può essere effettuata per massimo due posti alla volta con obbligo di biglietto nominativo non cedibile ad altre persone. Le persone con disabilità motorie avranno posti assegnati, anche con eventuale accompagnatore.

Il concerto inizia alle ore 22.00 e l’ingresso ai posti a sedere è previsto a partire dalle ore 20. Sono allestiti tre ingressi all’area transennata, nei quali verranno effettuati i controlli: per accedere a questa area, con i posti a sedere, sarà obbligatorio esibire al personale incaricato il Green Pass e il biglietto prenotato. L’utilizzo per entrambi del formato elettronico scaricato sul proprio smartphone snellirà le procedure di controllo ed ingresso. Una volta seduto, il pubblico potrà abbassare la mascherina. Si raccomanda il rispetto delle normative di sicurezza sul distanziamento sociale e, in via precauzionale, l’utilizzo della mascherina anche negli spostamenti, lungo le strade, tra un evento e l’altro. Tutti gli spettatori che sostano nel centro storico e che si fermano nelle piazze durante i concerti dovranno essere in possesso del Green Pass: a questo proposito, potranno essere effettuati controlli a campione, parte delle forze dell’ordine, per verificare il possesso del Green Pass.

Il trio “agrifolk” delle De Soda Sisters

 Nelle altre piazze – Sempre sul filone della musica folk, ma con un approccio più tradizionale, si collocano invece le Dè Soda Sisters, il trio popolare “agrifolk” che si esibirà in piazza Mirri con vecchie canzoni anarchiche e popolari, stornelli da osteria, filastrocche rivoltose, serenate d’amore, canti di lotta. Una chitarra, un mandolino, una cigar box, le voci e strumenti percussivi inventati.
Atmosfere più intimiste invece in piazza dell’Ulivo con lo spettacolo D’amore e d’orgoglio di Indaco trio, che rende omaggio a tre grandi personalità femminili della musica: Billie Holiday, Nina Simone e Joni Mitchell. Prosegue, poi, in piazza Medaglie d’Oro la rassegna di artisti locali Note emergenti con Andrea De Marco e i Colimbo. La finale della tredicesima edizione di Gocce di musica per la solidarietà, concorso musicale tra gruppi giovanili organizzato da Avis e dal settimanale Sabato Sera, è in programma alle ore 21 in piazza Gramsci.

“Vescovo live – Le mie radici, le nostre radici”Questa edizione di Imola in Musica vedrà inoltre la partecipazione di un musicista d’eccezione: il vescovo di Imola Giovanni Mosciatti, che si esibirà insieme alla sua band giovanile nella serata di domenica 5 settembre alle 21 nel cortile di Palazzo Monsignani, in “Vescovo liveLe mie radici, le nostre radici”.

Tutti gli appuntamenti in programma domenica 5 settembre

TEATRO STIGNANI – RIDOTTO – ORE 11 – IL MIO NOME È ANNE FRANK – Paola Contavalli legge brani dal Diario di Anna Frank e interpreta brani musicali a tema

VERZIERE DELLE MONACHE – ARCI AL VERZIERE – ORE 11 – BLU spettacolo di burattini liberamente ispirato a L’isola del grano blu di Giovanni Calvino a cura della Compagnia Artisti Molesti e del Circolo Arci Estro

ORE 12.30 – LA MUSICA A IMOLA RACCONTATA DAI PROTAGONISTI: INCONTRO CON MASSIMO MERCELLI come un festival cambia il volto di una città  a cura di Pierfrancesco Pacoda e Arci Bologna, nell’ambito del XII Festival DDT 

ORE 21 – DUEVENTI in concertoelectro-synth-pop a cura di Arci

LE ORIGINI – PASTICCERIA VILLA – ORE 19 – HAPPENING MUSICALE con degustazioni di prodotti tradizionali, senza glutine e vegani a cura di Le Origini Villa

LINEA 22 – ORE 20 CATTIVI PENSIERI –repertorio pop/rockGiuseppe Lalli (voce) – Mirco Poggi (tastiere) – Stefano Monduzzi (chitarra) – Marco Mirri (chitarra) – Roberto Santi (basso) – Maurizio Nanni (batteria) a cura di Linea 22

FABBRICA GASTRONOMICA – ORE 20 LIVE MUSIC aperitivo e cena a tema senza glutine, con musica dal vivo by Solmeriggio
a cura di Fabbrica gastronomica

CAFÉ PORTEÑO – ORE 21 LIVE MUSIC cocktails e musica dal vivo I Ruvidi in concerto a cura di Cafè Porteño