Imola. Varcheranno il cancello di Ca’ Vaina prima ancora che quello di ingresso al proprio liceo. E’ quanto hanno deciso di fare i 200 studenti delle classi prime del Liceo Rambaldi Valeriani Alessandro da Imola che hanno aderito al progetto “Benvenuti al Liceo!” e insieme ai cinquanta peer tutor delle classi terze e quarte, il 6 e il 7 settembre hanno scelto di vivere e animare il Centro Giovanile Ca’ Vaina. Accompagnati dagli operatori della cooperativa Officina Immaginata, svilupperanno attività di conoscenza del nuovo contesto scolastico e dei servizi che il Centro offre agli adolescenti del territorio, ma soprattutto si concentreranno nella costruzione di competenze socio-relazionali con i compagni di classe.

Questa opportunità di visita e conoscenza di Ca’ Vaina fa parte del progetto “Benvenuti al Liceo!”, una proposta realizzata dal Liceo Rambaldi Valeriani Alessandro da Imola nella settimana dal 6 al 10 settembre, nell’ambito della terza fase del Piano Scuola Estate 2021, rivolta a tutti i propri studenti delle classi prime, con l’obiettivo di favorire una transizione consapevole alla scuola secondaria di secondo grado. Un passaggio importante per i nuovi studenti del Polo liceale, che avverrà aprendosi al dialogo con la città e con i servizi pubblici a disposizione dei giovani.

A Ca’ Vaina, ad esempio, avranno l’opportunità di sperimentare i servizi offerti (dal fab lab all’Informagiovani, dalle attività ludiche e ricreative a quelle musicali) e di costruire la futura progettualità del Centro, con le loro idee e proposte.

Poi, nelle giornate successive, gli studenti scopriranno, con una modalità itinerante nel centro storico, i servizi territoriali, i luoghi significativi della città, le realtà impegnate nella promozione della cultura.

Il Dirigente Scolastico Paolo Nardiello esprime “piena soddisfazione per la numerosa adesione al progetto, con l’augurio che possa essere l’inizio di un anno scolastico proficuo e sereno”.

Da parte sua Giacomo Gambi, assessore alla Cultura e Politiche giovanili, sottolinea: “il Centro Ca’ Vaina, appena riaperto, accoglie con questa importante iniziativa gli studenti delle scuole superiori. È una grande soddisfazione registrare che in pochi mesi Ca’ Vaina, dopo una settimana piena di iniziative e di giovani nel corso di ‘Imola in musica’, ha già creato un importante relazione con il liceo imolese. In queste giornate di incontro gli studenti conosceranno i servizi offerti dal Centro e ci aiuteranno a renderli ancora più rispondenti ai loro bisogni. Scuola e servizi comunali più vicini per rendere i nostri giovani, il nostro futuro, ogni giorno protagonisti”.