Imola. Si è tenuta il 6 settembre, la piccola cerimonia di consegna al Servizio di  Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza e al reparto di Pediatria e Nido dei doni raccolti in occasione della “festa degli acquisti – Imola Ri-fiorisce” che si è svolta il 28 agosto scorso, protagonisti i commercianti e gli artigiani del centro storico.

Tra le tante iniziative organizzate per la giornata, anche quella dal titolo “Facciamoli sorridere insieme, una raccolta benefica di giochi, libri, fumetti, album quaderni e colori destinati ai due servizi sanitari che si prendono cura dei bambini, promossa ed organizzata dall’Amministrazione comunale e dagli operatori economici del centro storico e realizzata grazie alla generosità degli imolesi che hanno acquistato il materiale nelle cartolibrerie aderenti.

Tanti i cittadini che hanno raccolto l’invito a questo gesto di solidarietà, ed il Comune di Imola, che si è fatto carico della raccolta di quanto donato, ieri ha consegnato ai servizi una decina di giochi di società, 52 libri per bambini e tanto altro materiale didattico e di cancelleria (quaderni, colori, penne, astucci, etc…)

La donazione è stata consegnata direttamente alle direttrici e alle coordinatrici delle unità operative di Pediatria (Laura Serra ed Elena Teci) e di Neuropsichiatria (Elisabetta Zucchini e Giulia Suzzi), dal sindaco Marco Panieri, dall’assessore Pierangelo Raffini e dalla consigliera comunale Anna Pia De Veredicis, proponente la mozione che ha dato avvio all’iniziativa benefica. Presente anche il direttore generale dell’Ausl di Imola, Andrea Rossi

“Ringraziamo il consiglio comunale che ha proposto ed approvato questa iniziativa di beneficenza, che ha coronato di solidarietà la manifestazione “Imola il Centro ri-fiorisce” e a cui i nostri cittadini hanno risposto con la generosità che contraddistingue da sempre la nostra comunità – ha detto l’assessore al Centro Storico e alle Attività Produttive Pierangelo Raffini – La manifestazione nel suo complesso è stata molto gradita, anche dai commercianti del centro storico, e siamo davvero lieti di aver potuto portare oggi questo contributo rivolto ai piccoli pazienti del nostro ospedale e della sanità territoriale”

Un ringraziamento all’Amministrazione Comunale ed ai commercianti, ma soprattutto ai tanti imolesi che hanno aderito all’iniziativa, è venuto dal direttore generale dell’Ausl di Imola e dalle rappresentanti delle Unità Operative di Pediatria e Neuropsichiatria Infantile. “In Neuropsichiatria questo materiale non è utilizzato ‘solo per gioco’ – hanno spiegato Elisabetta Zucchini e Giulia Suzzi – ma rappresenta un fondamentale supporto alle attività di valutazione diagnostica e terapeutiche. Per noi, in molti casi, libri e giocattoli sono veri e propri strumenti di lavoro”.

“In Pediatria i doni ricevuti saranno in parte messi a disposizione dei ricoverati presso la nostra ludoteca e biblioteca di reparto ed in parte donati direttamente ai nostri piccoli pazienti coraggiosi”, hanno spiegato Laura Serra ed Elena Teci.