Imola. Tornano sui banchi lunedì 13 settembre anche gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori. Rispetto allo scorso anno scolastico, i numeri sono quasi uguali. Per la precisione, nel Comune di Imola saranno 3154 contro i 3133 del 2020-2021 con un piccolo aumento nelle primarie, mentre alle secondarie di primo grado si riscontra un minimo calo: 2051 contro i 2097 dello scorso anno. Infine, quasi identico il numero di alunni delle superiori: 5237 quest’anno contro 5230 dello scorso per un totale di 12.844 nel 2021-2022 contro i 12.871 del 2020-2021.

Il vicesindaco e assessore alla scuola Fabrizio Castellari ha inviato ai dirigenti scolastici degli Istituti di ogni ordine e grado e per loro tramite agli insegnanti, agli educatori, al personale non docente e ai presidenti e ai rappresentanti dei Consigli di Istituto: “Siamo prossimi al via di un nuovo anno scolastico e la scuola imolese si conferma solida e strutturata, pronta ad intraprendere questo cammino. Già il 30 agosto hanno preso il via i servizi comunali e convenzionati per lo 0/6, ovvero gli asili e scuole dell’infanzia, nell’anno che celebra due anniversari importanti: il 50° dall’istituzione della prima scuola dell’infanzia comunale ed il 45° dal primo servizio comunale di asilo nido. Ora il semaforo verde scatta per tutti, scuola primaria e secondaria, fino agli istituti superiori ed a tutti i percorsi di formazione. Desidero rivolgere un saluto ed un augurio sincero da parte di tutta l’Amministrazione Comunale, anzitutto agli alunni e alle loro famiglie, ai docenti e agli educatori, ai dirigenti, al personale amministrativo e ausiliario, a tutti coloro che compongono quel mosaico meraviglioso che è la comunità scolastica imolese e territoriale, una comunità scolastica che ha saputo affrontare e superare questi due anni profondamente segnati dal Covid. Nell’emergenza abbiamo riscoperto quel patto virtuoso tra la scuola, gli alunni e le famiglie che, nella fatica delle pause forzate e della didattica a distanza, è stato un grande valore aggiunto. A tutti va la mia gratitudine più profonda”.

“Ora si guarda avanti, con la scuola che finalmente ritorna in presenza e un anno davanti a noi che tutti auspichiamo possa svolgersi senza interruzioni – conclude Castellari -. Questa è la novità più importante dell’anno scolastico alle porte e l’augurio che tutti ci scambiamo. C’è un entusiasmo ritrovato che si percepisce a tutti i livelli, che va accompagnato e valorizzato. Tra le tante nuove opportunità di questo anno scolastico, desidero sottolinearne alcune che ritengo in qualche modo simboliche della fase di ripresa che ci apprestiamo a vivere. Si amplia l’offerta formativa post diploma con due nuovi percorsi al via: un ITS ed un IFTS, legati all’informatica applicata, alla tecnologia avanzata ed alla meteorologia. Progetti sperimentali, frutto della collaborazione tra imprese ed istituti superiori. Non è da meno la rete dei laboratori di eccellenza, alto progetto fondamentale per qualificare ulteriormente l’istruzione superiore ed il suo rapporto con il territorio e le sue eccellenze. Senza dimenticare la bella novità dell’avvio del corso di laurea in meccatronica, che amplia e rafforza la ultraventennale offerta dell’Università di Bologna nella nostra città. E allora, che sia davvero un buon anno scolastico e formativo per tutti, in grado di coronare positivamente le aspettative di ognuno”.