Imola. Il Consiglio comunale, nella seduta del 9 settembre, ha approvata all’unanimità la mozione proposta a firma del Presidente del Consiglio comunale, del Vicepresidente e di tutti i Capigruppo con cui si impegna l’Amministrazione comunale ad intitolare uno spazio pubblico “alle Vittime del Covid-19 e agli Eroi della Sanità”. Ad oggi sono 189 le vittime del Covid-19 nella nostra città e 342 nell’intero territorio dell’Ausl di Imola, che comprende i dieci Comuni del Nuovo Circondario Imolese.

Il Presidente Roberto Visani, il Vicepresidente Nicola Vacchi, che è anche capogruppo di “Fratelli d’Italia”, e i capigruppo “Pd” Francesca Degli Esposti, “Lega” Daniele Marchetti, “Imola Corre” Alan Manara, “Imola Coraggiosa” Filippo Samachini, “Civica Cappello” Marinella Vella, “M5S” Ezio Roi hanno firmato la mozione dove lasciano emergere in modo corale che “è un dovere civile, dinanzi ai lutti causati dalla pandemia e alla generosità dimostrata da chi ha assistito le persone malate, individuare uno spazio pubblico in cui la memoria sia condivisa e tramandata alle generazioni future, riteniamo questo il momento storico giusto per dimostrare la nostra vicinanza alle famiglie e all’intera comunità attraverso il ricordo e la commemorazione”.

Ed è per tale ragione che i numeri uno e due dell’aula, Visani e Vacchi, si fanno principali portavoce di questa importante iniziativa, promossa unanimemente, di impegnare l’Amministrazione comunale ad individuare nei tempi e nei modi che si ritengono opportuni ed in accordo con la Conferenza dei Presidenti dei Gruppi consiliari, uno spazio pubblico da intitolare “alle Vittime del Covid-19 e agli Eroi della Sanità”.

Le dichiarazioni di Visani e Vacchi – “Il voto unanime del consiglio comunale di Imola, che ha deciso di intitolare uno spazio pubblico “alle vittime del Covid e agli eroi della sanità”, è una pagina di buona politica ed è il modo migliore per ricordare quanti nella nostra comunità hanno perso la vita e quanti si sono prodigati e si prodigano ogni giorno per salvare la vita di tante persone. Con questa iniziativa ritengo che tutte le forze politiche abbiano interpretato il sentimento popolare degli imolesi: ricordare sempre ciò che è accaduto serve a noi e servirà a quanti verranno dopo di noi a comprendere fino in fondo il valore del diritto alla salute e di un Sistema Sanitario pubblico e universale”, spiega il Presidente del Consiglio comunale, Roberto Visani.

“Molte famiglie non sono riuscite ad accompagnare le persone decedute a causa del Covid-19 a causa delle imposizioni normative dalle Autorità competenti per limitare la diffusione dei contagi, il Covid-19 ha costretto pazienti, familiari e il personale impegnato nei servizi a vivere e ad operare in  condizioni di estrema solitudine privando le persone dei benefici derivanti dalla relazione e dall’affetto dei propri cari, durante questa pandemia medici, infermieri, farmacisti, operatori socio-sanitari e volontari si sono prodigati negli Ospedali, nelle case di riposo e nei servizi territoriali per salvare vite umane, sacrificando spesso la propria incolumità, a loro deve essere reso grazie, con questo gesto umile ma nobile”, dichiara il Vicepresidente del Consiglio comunale, Nicolas Vacchi.