Imola. I musei più aperti piacciono e rilanciano. Alla luce del riscontro molto positivo da parte del pubblico dell’iniziativa Musei più aperti d’estate, che dal 2 luglio al 12 settembre ha visto il potenziamento degli orari di apertura di Palazzo Tozzoni e della Rocca sforzesca, l’Amministrazione comunale ha deciso di prorogare l’ampliamento degli orari di apertura fino al termine dell’anno.

Organizzato dai Musei Civici di Imola, Musei più aperti d’estate oltre alle numerose iniziative estive ha previsto i seguenti orari di apertura: il venerdì pomeriggio dalle 15 alle 19 e le intere giornate di sabato e di domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Si ricorda invece che il Museo di San Domenico è attualmente chiuso per lavori legati al futuro Museo Archeologico. Ora con la proposta di potenziamento delle aperture promossa dalla direzione dei Musei Civici, formalizzata con apposito decreto firmato dal sindaco Panieri, questi orari potenziati dei musei resteranno in vigore anche per tutto settembre, poi ottobre, novembre e dicembre.

“La maggiore apertura è stata pensata sia per invogliare gli imolesi a visitare questi luoghi di cultura, in pratica a chilometro zero, che sono patrimonio loro, sia per attirare la presenza di turisti di passaggio che hanno così avuto la possibilità di scoprire il patrimonio artistico e culturale della Città di Imola. Alla fine questa scelta ha dato i risultati sperati, perché durante i mesi estivi si è registrato un notevole afflusso di visitatori. Per quanto riguarda i dati di afflusso, nel periodo dei tre mesi estivi di giugno, luglio e agosto, nel 2021 in Rocca e a Palazzo Tozzoni ci sono stati complessivamente 2.351 visitatori, contro i 1.702 dello stesso periodo del 2020. Si tratta di 649 visitatori in più, pari a circa il 38% di aumento nel 2021 rispetto al 2020, nei tre mesi estivi. – spiega Giacomo Gambi, assessore alla Cultura -. Nonostante l’attuale chiusura al pubblico del San Domenico abbiamo infatti registrato un incremento di oltre il 30% dei visitatori totali nei musei rispetto allo scorso anno, molti anche da fuori città, compresi numerosi stranieri, grazie anche alle iniziative mirate appositamente pensate per valorizzare aspetti peculiari della Rocca e di Palazzo Tozzoni. Il tutto, con ingressi contingentati, per rispettare al massimo le misure anti Covid-19. ”.

Modalità di visita – Per quanto riguarda le modalità di visita, a Palazzo Tozzoni l’accesso dei visitatori sarà di 10 persone ogni ora: venerdì alle ore 15, 16, 17, 18. Il sabato e la domenica mattina alle ore 10, 11 e 12. Il sabato e la domenica pomeriggio alle ore 15, 16, 17, 18. La visita sarà accompagnata, ma non guidata e la durata massima sarà di 60 minuti. Alla Rocca Sforzesca, l’accesso dei visitatori sarà di 15 persone ogni ora: venerdì alle ore 15, 16, 17, 18. Il sabato e la domenica mattina alle ore 10, 11 e 12. Il sabato e la domenica pomeriggio alle ore 15, 16, 17, 18. La visita sarà accompagnata, ma non guidata e la durata massima sarà di 60 minuti.

A Palazzo Tozzoni appuntamento speciale venerdì 17 settembre – A proposito di iniziative mirate a valorizzare il patrimonio storico culturale cittadino, è prevista per venerdì 17 settembre alle 17.30 a Palazzo Tozzoni la presentazione dell’Album 9 dei Musei civici di Imola, ultimo arrivato di una collana di volumetti che approfondiscono tematiche legate alle opere d’arte e agli oggetti che fanno parte del patrimonio dei musei. Il titolo della nuova pubblicazione è rivelatore “Domenica a palazzo 1. Sei storie per conoscere arte, curiosità e personaggi della vita a palazzo Tozzoni”. Chi ha apprezzato le conferenze delle “Domenica a palazzo” degli anni scorsi, ritroverà qui approfondimenti su personaggi come il cameriere senza baffi della contessa Tozzoni, il conte Giorgio e la dagherrotipista itinerante o il giovane guardiamarina Francesco Giuseppe Tozzoni alla ricerca della sua Isola da un’altra parte del mondo. Completano il volume il racconto delle Donne di casa Tozzoni le Storie di Giuditta, un ciclo di affreschi al piano terra del palazzo finora mai raccontato, e infine le Suggestioni d’Oriente che, in maniera sorprendente, troviamo anche a palazzo Tozzoni.

Presenteranno il volume Diego Galizzi, Claudia Pedrini e Oriana Orsi.

Come partecipare alla presentazione dell’Album 9I posti sono limitati con prenotazione obbligatoria entro il giorno prima dell’evento, tramite l’App “Io Prenoto” o telefonando al 0542 602609 dal lunedì al venerdì 9-13. La partecipazione è gratuita. In applicazione del Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021 per accedere ai musei e alle mostre temporanee è obbligatorio esibire alla cassa il Green Pass.

 Informazioni – Musei civici di Imola (Via Sacchi 4, Imola); tel. 0542-602609 – musei@comune.imola.bo.itwww.museiciviciimola.it